Grey's Anatomy e la tv di Shonda Rhimes

Risposta a Hollywood 'troppo bianca'. Dal 14/3 torna su FoxLife

13 Marzo 2016

(ANSA) - LOS ANGELES, 13 MAR - E' dal tempo delle candidature ai recenti Oscar che la polemica sulla diversità a Hollywood non si ferma, mentre la tv della diversità ha fatto un suo punto di forza. Shonda Rhimes, la creatrice di serial televisivi come Grey's Anatomy, Scandal e Le regole del delitto perfetto (in Italia in onda in esclusiva sui canali Fox), insegna. Nei suoi copioni il colore della pelle è vario come le storie che racconta. Certo, Ellen Pompeo, protagonista di Grey's Anatomy - dal 14/3 su FoxLife con i nuovi episodi - nei panni della dottoressa Meredith Grey, ha la pelle diafana, ma intorno a lei ci sono professionisti di ogni razza e cultura. Saranno loro a tentare di salvarla domani, quando, dopo la pausa invernale, riprenderà la 12/a stagione con un episodio ad alta tensione diretto dal premio Oscar Denzel Washington. Nel trailer della puntata si vede infatti Meredith combattere fra la vita e la morte, circondata dai colleghi medici dopo aver subito l'aggressione da parte di un paziente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Van der Bellen, presidente di un'Austria spaccata

Austria, vince il candidato dei Verdi. Con lui donne, laureati, abitanti delle città. Con Hofer uomini, operai e montanari. La sfida ora sarà mettere tutti d'accordo.

Calcioscommesse, 36 anni di scandali italiani in grafici

Ombra camorra sulla B, indagato Izzo. Il Totonero nel 1980, l'inchiesta dell'86, Scommessopoli 2011 e Dirty soccer 2015: i match venduti nel nostro campionato.

prev
next