Grossi, non voluto offendere giudice

Spadaro, continuerò a ricorrere se dubbi su costituzionalità

09 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - BOLOGNA, 9 MAR - Il presidente della Consulta Paolo Grossi ha scritto al vicepresidente del Csm Giovanni Legnini per spiegare di non aver voluto offendere il presidente del tribunale per i minorenni di Bologna, Giuseppe Spadaro. Grossi parlò di un giudice che non sa fare il suo mestiere, riferendosi alla questione di legittimità sulla stepchild adoption. "Il mio senso delle Istituzioni e il rispetto per il mio ruolo di Giudice mi impongono l'assoluto silenzio. La mia educazione mi impone di ringraziare l'Anm, le Giunte distrettuali dell'Emilia-Romagna e della Calabria, i componenti del Csm e le centinaia e centinaia di colleghi che hanno inteso manifestarmi straordinaria solidarietà e vicinanza", ha detto Spadaro. "L'unica considerazione che mi permetto di esprimere è che continuerò ad adire la Corte Costituzionale ogniqualvolta abbia il minimo dubbio che non sia possibile un'interpretazione costituzionalmente orientata delle norme che devo applicare", ha aggiunto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

Rouen, moschea salafita accanto alla chiesa

Il terrorista che ha sgozzato padre Hamel si sarebbe radicalizzato in rue Guynemer. La stessa via della parrocchia presa d'assalto. Le prime indagini a Saint-Etienne-du-Rouvray dopo la strage al Bataclan.

prev
next