Incidente Caraibi, muore bimbo italiano

Il piccolo aveva 16 mesi. Fatale un incidente d'auto durante un'escursione a terra.

28 Gennaio 2016

Il piccolo Edoardo Antoniazzo in compagnia dei genitori

(© Ansa) Il piccolo Edoardo Antoniazzo in compagnia dei genitori

Era in vacanza ai Caraibi coi suoi genitori. Aveva appena lasciato la nave da crociera della Msc per un'escursione a terra, quando la sua piccola vita è stata portata via.
Un bimbo italiano di 16 mesi, Edoardo Antoniazzi, è morto in un incidente stradale che ha coinvolto sette croceristi della Msc 'Orchestra' sull'isola di Dominica. Il bambino era di Moriago della Battaglia, nella provincia di Treviso, dove viveva con la mamma Alice, tutt'ora in ospedale, e il padre Loris.
Secondo il racconto del nonno, la famiglia era partita per i Caraibi per una vacanza premio di una settimana. «Avevo scongiurato loro di non andarci, ma non c'è stato nulla da fare, sono voluti partire lo stesso».
A BORDO SETTE PERSONE. A bordo del pulmino, oltre al piccolo, anche i genitori, altri due italiani e due turisti brasiliani. Mentre la mamma è stata trattenuta in ospedale in osservazione, tutti gli altri croceristi sono stati dimessi e sono rientrati a bordo della nave.
Per il più piccolo dei passeggeri non c'è stato nulla da fare.
UN VIAGGIO DI APPENA 20 MINUTI. I sette croceristi, secondo le prime ricostruzioni, avrebbero lasciato la nave per una gita alle cascate gemelle di Trafalgar Falls, a soli 20 minuti di strada da Roseau, dove era ancorata la nave.
Un breve tragitto, intervallato anche da una sosta a una piattaforma d'osservazione da cui si gode di un suggestivo panorama, che è stato fatale per il piccolo turista.
Tutta Msc crociere, lo staff e la proprietà, hanno fatto sapere di essere vicini alla famiglia del bambino colpita dalla tragedia.
IL CONSOLE A BARBADOS SUL POSTO. La conferma del coinvolgimento di alcuni italiani nell'incidente era arrivata nel tardo pomeriggio del 28 gennaio anche dalla Farnesina. «Stiamo seguendo la vicenda con la massima attenzione», avevano precisato fonti del ministero degli Esteri sottolineando che il consolato italiano a Caracas, in stretto rapporto con Msc Crociere, stava facendo tutte le opportune verifiche.
Il console onorario a Barbados è inoltre arrivato sul posto per fornire ai «connazionali coinvolti tutta la possibile assistenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Vanella-Grassi, il clan dietro il totonero di Napoli

Agenzie comprate. Scommesse illegali su partite impossibili. E guadagni sicuri. Così i Vanella-Grassi, banda di rione, sono diventati impero. Tra droga e omicidi.

prev
next