Iraq: Isis uccide 47 soldati a Ramadi

I governativi hanno riconquistato la città in dicembre

14 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - BEIRUT, 14 MAR - Quarantasette soldati iracheni sono stati uccisi in una serie di attacchi compiuti da miliziani dell'Isis vicino alla città di Ramadi, riconquistata dalle forze governative nel dicembre scorso dopo sette mesi di occupazione da parte dei jihadisti dello Stato islamico. Ne dà notizia la televisione panaraba Al Jazira. Nel primo attacco, compiuto la scorsa notte contro postazioni dell'esercito nei villaggi di Qutainiyah e Zuwaiyah, vicino alla cittadina di Zankurah, 22 militari sono morti e 16 sono rimasti feriti. Oggi due attentatori suicidi alla guida di auto imbottite di esplosivo si sono fatti saltare in aria contro altrettanti convogli delle forze di terra governative nei villaggi di Safiyrah e Abu Taiban, circa 30 chilometri a nord-ovest di Ramadi. Il bilancio è di 25 soldati uccisi e 20 feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TAG: iraq

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Come il Vaticano e Cl hanno coperto il pedofilo don Inzoli

Il prete condannato a 4 anni e 9 mesi per cinque abusi sui ragazzini. Ma per il procuratore sono stati un centinaio, fin dagli Anni 90. Mai denunciati dal movimento di don Giussani. La storia.

prev
next