Malore dopo partita calcio, muore 13enne

Nel campo non era a disposizione un defibrillatore

15 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - TRINITAPOLI (BAT), 15 FEB - Un ragazzino di 13 anni, Francesco Pio Molinaro, è morto ieri sera dopo essere stato colto da malore al termine di una partita di calcetto. E' accaduto nello spogliatoio di una struttura sportiva del quartiere Padre Pio di Trinitapoli. Sono stati subito chiamati i soccorsi e in quella struttura "non c'erano defibrillatori", denunciano i famigliari del piccolo. Secondo quanto racconta uno zio del 13enne, inoltre, non vi era il defibrillatore neppure nell'ambulanza che è intervenuta sul posto e il mezzo - aggiunge l'uomo - "non era medicalizzato". "E' sopraggiunta - racconta ancora lo zio - dopo mezz'ora dalla prima chiamata un'altra autoambulanza, questa volta con il defibrillatore e con il medico a bordo, ma non c'è stato nulla da fare". Tutte circostanze, queste, che sono al vaglio dei carabinieri. Sarà l'autopsia disposta dalla procura di Trani, che indaga per omicidio colposo, a stabilire se un defibrillatore avrebbe potuto salvare la vita al bambino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Duello Clinton-Trump, le cose da sapere

Sempre più vicini nei sondaggi. Hillary deve ritrovare la fiducia degli elettori. Donald corteggia i moderati. I temi della sfida in tivù da 100 milioni di spettatori.

Csm, la riforma non elimina il potere delle correnti

Approvato il nuovo regolamento. Per il vicepresidente Legnini palazzo dei Marescialli diventa una «casa di vetro». Ma Galoppi (MI): «Si poteva fare di più»

prev
next