Meryl Streep, Fuocoammare è da Oscar

Lo riferisce produttrice,"Meryl farà di tutto per averlo in Usa"

21 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - BERLINO, 21 FEB - "Meryl Streep mi ha detto, tenendomi per mano: 'questo film può vincere l'Oscar. Farò di tutto perché sia portato negli Usa'". Donatella Palermo, produttrice di "Fuocoammare", il giorno dopo la consegna dell'Orso d'oro al film di Gianfranco Rosi, racconta all'ANSA dell' "entusiasmo e della profonda commozione" con cui la star del cinema americano, presidente di giuria della 66/ima edizione del concorso di Berlino, ha reagito al film su Lampedusa. La commozione sul palco della premiazione era stata già evidente. E i racconti del giorno dopo confermano l'impressione, ritraendo la presidente della giuria 2016 particolarmente espansiva con tutti, e profondamente colpita, scossa dal lavoro su Lampedusa, (già uscito nelle sale italiane il 18 e prodotto da 21uno Film, Stemal Entertainment, Istituto Luce città e Rai Cinema). "Fuocoammare" avrebbe convinto tutti i giurati fin dal primo momento: "È questo il film", avrebbero detto subito all'unanimità, secondo quanto è stato riferito all'entourage di Rosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Matteo Renzi e Pier Carlo Padoan.
Def, Renzi si piega al ministero del Tesoro …

Pil tagliato, disavanzo rivisto al rialzo. Moscovici e Padoan spiazzano il premier. Che rinuncia a tagli di Irpef e costo del lavoro. E perde in flessibilità dall'Europa.

Csm, una riforma fatta in fretta. Per il referendum?

Revisione del regolamento approvata a marce forzate. Si vuole dare a Renzi un'arma da campagna elettorale? Magistratura indipendente attacca Legnini: «Norme fantasy» e «dibattito poco democratico».

prev
next