Presidente Consulta si dimette

Motivi familiari. Resta giudice costituzionale

11 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 11 FEB - Il presidente della Corte Costituzionale Alessandro Criscuolo annuncia le proprie dimissioni dall'incarico. Resterà alla Corte come giudice sino alla fine del mandato. Le dimissioni, che verranno presentate alla Corte la prossima settimana, sono determinate esclusivamente da motivi di origine familiare. Il giudice Criscuolo ha parlato stamattina annunciando la propria decisione al presidente del Senato Pietro Grasso, alla presidente della Camera Laura Boldrini e con il presidente del Consiglio. Nel pomeriggio ci sarà un colloquio con il presidente Mattarella. Criscuolo era stato eletto presidente della Consulta il 12 novembre del 2014 e sarebbe dovuto rimanere in carica fino al novembre 2017.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Greco, un indipendente che piace al potere

Greco è il nuovo capo della procura milanese. Estraneo alle logiche correntizie, assicura continuità con Bruti Liberati. E accontenta (quasi) tutti. Renzi incluso.

prev
next