Reggia Caserta,'direttore lavora troppo'

Felicori,gesto sfida.Renzi,accusa ridicola. Sindacati, fraintesi

04 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - CASERTA, 4 MAR - L'accusa è quella di restare fino a tarda ora nella Reggia di Caserta mettendo in questo modo "a rischio l'intera struttura museale". L'insolito rilievo è stato mosso dai sindacati del Palazzo Reale borbonico, patrimonio Unesco, al nuovo direttore Mauro Felicori, che resta in ufficio anche dopo l'orario di chiusura. Lo scrive oggi "Il Mattino". L'accusa è contenuta in una nota inviata il 23/2 da Uil, Usb e Ugl ai collaboratori di Franceschini. Accusa ridicola, commenta su Fb il premier Matteo Renzi: ''I sindacati che si lamentano di Felicori, scelto dal governo con un bando internazionale, dovrebbero rendersi conto che il vento è cambiato. E la pacchia è finita. Felicori ha un mandato chiaro: Rilanciarla. E noi siamo con lui","Il vento è cambiato". Per Felicori quello dei sindacati "è stato un gesto di sfida che finisce solo per danneggiare l'immagine di tanti lavoratori della Reggia. I sindacati si dicono fraintesi: "nella nota abbiamo denunciato problemi mai risolti"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Marta Marzotto, storia di una Cenerentola pop

Ironica. Scoppiettante. Mai gattamorta. Marta Marzotto se n'è andata a 85 anni. Era un’anticonformista che amava alla luce del sole. Gli aneddoti della sua vita.

prev
next