Renzi, avviso di garanzia non è condanna

Deriva di certa stampa che confonde giustizia con giustizialismo

27 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 27 FEB - "Troppo spesso negli ultimi anni è bastato un avviso di garanzia per decretare la condanna di una persona, ma questa è una stortura pazzesca, e il merito del Pd è aver cambiato approccio ed è una cosa di cui vado fiero": così Matteo Renzi intervenendo alla Scuola di formazione del Pd. "Non bisogna accettare - ha aggiunto - una certa deriva della stampa e di una parte dei cittadini che confonde giustizia con giustizialismo: con il giustizialismo perde l'Italia". Renzi ha citato come esempio il caso di Salvatore Margiotta: "qualche anno fa ha ricevuto un avviso poi è stato prosciolto in primo grado e condannato nel secondo, ha lasciato il gruppo Pd ed è andato in Cassazione e ieri ha avuto una assoluzione piena e totale, lo abbraccio e lo aspetto lunedì al gruppo Pd".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Vanella-Grassi, il clan dietro il totonero di Napoli

Agenzie comprate. Scommesse illegali su partite impossibili. E guadagni sicuri. Così i Vanella-Grassi, banda di rione, sono diventati impero. Tra droga e omicidi.

prev
next