Salvini, Renzi servo di Merkel

"A parole è un leone ma poi cala le braghe"

17 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - ROMA, 17 FEB - "Renzi: 'L'Euro non si tocca... bisogna rafforzare l'Europa'. Servo della Merkel e di Bruxelles, delle banche e degli euro-ladri. A parole è un leone, ma poi cala le braghe. Pensate che 15 anni di questa "bella Europa" amata da Prodi, Monti e Renzi è costata all'Italia 135 miliardi di euro, spariti... Amici, coraggio e su la testa". Così su Facebook il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini sull'intervento del presidente del Consiglio al Senato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Def, Renzi si piega al ministero del Tesoro e all'Ue

Pil tagliato, disavanzo rivisto al rialzo. Moscovici e Padoan spiazzano il premier. Che rinuncia a tagli di Irpef e costo del lavoro. E perde in flessibilità dall'Europa.

prev
next