Serbi uccisi: Belgrado, Usa spieghino

Dopo raid in Libia, cordoglio ambasciatore americano in Serbia

20 Febbraio 2016

(© Ansa)

(ANSA) - BELGRADO, 20 FEB - La Serbia intende chiedere spiegazioni agli Usa e alla Libia sull'operazione militare in Libia nella quale sono rimasti uccisi due cittadini serbi rapiti lo scorso novembre. Lo ha detto il ministro degli esteri Ivica Dacic. "Cercheremo di ottenere informazioni precise e spiegazioni sia dagli Usa che dalla Libia su quali fossero le loro conoscenze e sulla scelta di luoghi e obiettivi" da bombardare, ha detto Dacic aggiungendo che nessuno da Washington ha informato le autorità di Belgrado sul piano di attacco aereo. I due serbi, Jovica Stepic e Sladjana Stankovic - autista e responsabile comunicazioni dell'ambasciata di Serbia in Libia - erano stati rapiti l'8 novembre scorso in una imboscata da parte di uomini armati contro un convoglio diplomatico presso la cittadina costiera di Sabratha. L'ambasciatore americano a Belgrado Kyle Scott ha espresso profondo cordoglio e grande rammarico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Da sinistra: il camion usato a Nizza, l'attentatore di Monaco e la chiesa di Saint Etienne du Rouvray.
Terrore, la narcosi della coscienza ci può …

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

Rouen, Augé: «Vi spiego la trappola simbolica dell'Isis»

Primo attacco a una chiesa. Dopo Charlie, Parigi e Nizza è una svolta simbolica. Augé: «I terroristi non riconoscono l'Europa laica, così ci fanno tornare indietro».

Mediaset, ora Berlusconi teme la scalata di Bolloré

Rottura tra il Biscione e Vivendi. Il Cavaliere sospetta una manovra dei francesi. Che sfrutterebbero la debolezza del titolo. Fermandosi prima della soglia Opa.

prev
next