Susanne Bier, il male secondo Le Carré

Sky a Berlino con The Night Manager su spaventoso commercio armi

18 Febbraio 2016

(ANSA) - BERLINO, 18 FEB - John le Carré "diligentemente" seduto 12 ore al giorno al tavolo per seguire i lavori. "E certo la sua presenza, di grande aiuto, un po' intimidiva" il set. "Ma tutti coloro che hanno partecipato a questo progetto volevano onorare il suo romanzo". A Berlino, Susanne Bier, regista premio Oscar danese, ha raccontato il suo The Night Manager, serie in 8 puntate realizzata da Bbc One, Ink Factory, Amc in coproduzione con Sky, presentata alla Berlinale. Una serie - in onda dal 20/4 su Sky Atlantic Hd - tratta da un romanzo del celebre autore di bestseller, che ha sullo sfondo guerre e sangue prodotte dal commercio illegale di armi altamente distruttive, per cui sono forti i richiami con il mondo di oggi. Quale può essere il messaggio, mentre vengono uccisi i civili in Siria e mentre in Europa si riversano milioni di profughi? "Quella a cui assistiamo è un'enorme tragedia umanitaria - risponde la regista - rispetto alla quale il mio auspicio sarebbe essere qualcuno in grado di avere una soluzione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Merkel, gli attacchi mandano in crisi l'accoglienza

Gli attentatori di Würzburg e Monaco avevano origini straniere. Così i populisti attaccano la cancelliera. Che ora può rivedere la gestione dell'immigrazione.

prev
next