Una messa al Cairo per Giulio Regeni

Organizzata dal ministero del turismo nella chiesa di S.Giuseppe

05 Marzo 2016

(© Ansa)

(ANSA) - IL CAIRO, 5 MAR - Il ministro del turismo egiziano, Hisham Zaazou, ha partecipato a una messa organizzata dal suo dicastero al Cairo in memoria di Giulio Regeni, il giovane ricercatore torturato a morte in Egitto. Lo riferiscono vari media egiziani. La cerimonia funebre è stata organizzata dal dicastero e dall' "Alleanza per il sostegno del turismo" nella chiesa "greco-cattolica" di San Giuseppe in occasione del 40/o giorno della scomparsa di Regeni (rapito il 25 gennaio e trovato morto poi il 3 febbraio). Parlando in chiesa, il ministro ha espresso "sentite condoglianze al popolo e al governo" italiani. "Confermo che l'Egitto e l'Italia supereranno questa crisi", ha sostenuto il ministro. In dichiarazioni rese a margine della cerimonia, Zazou ha riferito che responsabili della sicurezza "hanno confermato che la polizia non è coinvolta nell'omicidio di Regeni in quanto non avrebbe alcun interesse a fare una cosa simile" e chi l' "ha ucciso, chiunque esso sia, sarà giudicato in Egitto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nessun commento

Per scrivere un commento è necessario registrarsi oppure accedere con Twitter o Facebook: Loggati - Registrati

Dalla nostra HomePage
Terrore, la narcosi della coscienza ci può salvare

Nizza, Monaco, Rouen: ci abitueremo al male. E l'ossessiva ricerca di soluzioni risulta ripetitiva e inefficace. Successe già negli Anni 70. L'analisi di Lia Celi.

Napoli, il 'traditore' Higuain e quel coro ormai da ripudiare

Il Pipita va alla Juve. Napoli cancella il ritornello trash da stadio. Che il bomber cantava sotto la curva. Tornerà Ohi vita ohi vita mia? Storia di una disillusione.

prev
next