Fca ha annunciato la produzione della 500 elettrica all'inizio del 2020

Fca ha annunciato la produzione della 500 elettrica all’inizio del 2020

Il presidente John Elkann ha detto che nello stabilimento di Mirafiori sono cominciati i lavori preparatori per installare la linea. L'avvio è previsto nei primi mesi del prossimo anno.

14 Maggio 2019 05.43

Like me!

La nuova 500 elettrica di Fca vedrà la luce nei primi mesi del 2020. Nello stabilimento di Mirafiori sono iniziati i lavori preparatori per installare la linea e l'avvio della produzione è previsto nei primi mesi del prossimo anno. La conferma è arrivata da John Elkann, presidente di Fca, alla festa per i cent'anni dell'Assemblea degli industriali metalmeccanici di Torino. Secondo alcune indiscrezioni, la nuova 500 sarà solo a batteria e rinuncerà a motorizzazioni tradizionali a benzina e diesel, con l'ambizione di diventare una sorta di Tesla urbana. Il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno ai 30 mila euro.

L'ESPERIENZA ECOLOGICA IN CALIFORNIA

In platea, al Museo Nazionale dell'Automobile, c'erano le 600 aziende associate, il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e quello di Federmeccanica Alberto Dal Poz, la vicepresidente di Confindustria Licia Mattioli, il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro, la sindaca Chiara Appendino, il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, il presidente dell'Ansa Giulio Anselmi e il direttore del quotidiano La Stampa Maurizio Molinari. «La prima generazione della 500 elettrica l'abbiamo lanciata sette anni fa in California e oggi è tra le vetture elettriche più vendute degli Stati Uniti», ha detto Elkann, «la Pacifica ibrida è stata il primo minivan elettrico del settore, continua a ricevere premi come miglior motore elettrico ed è anche la quarta vettura ibrida plug-in più venduta degli Stati Uniti. Questa è l'esperienza che useremo, qui in Italia, per produrre le vetture ecologiche previste nel nostro piano industriale, che vedrà oltre 5 miliardi di investimenti ed è centrato proprio sui veicoli puramente elettrici e sugli ibridi plug-in».

GUIDA ASSISTITA SULLE VETTURE DEL MARCHIO MASERATI

Il sistema dell’auto a Torino, per il presidente di Fca, ha «tutte le carte per giocare un ruolo attivo e positivo per il futuro del settore dell’auto e delle nostre comunità, a condizione che abbracci senza paure o riserve le sfide dell’innovazione con la prospettiva e il coraggio di chi guarda lontano. Oggi più che mai siamo fermamente convinti che una rivoluzione tecnologica abbia senso se va a beneficio non solo dello sviluppo industriale, ma anche della società nel suo insieme. Questo siamo impegnati a realizzare in Fca». Elkann ha parlato anche della partnership con Bmw: «Stiamo sviluppando una piattaforma centrata sui sistemi di guida assistita in autostrada, la cui prima applicazione sarà sulle vetture del marchio Maserati. Sono convinto che questa carica di innovazione sia una sfida per tutti noi, per Fca e per il distretto della meccanica che voi rappresentate. Se la affrontiamo in modo pragmatico e coraggioso allo stesso tempo, può diventare una delle più grandi opportunità per crescere, evolvere e proiettare le nostre aziende nel futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *