A Su Pallosu tra i gatti che amano il mare

Redazione
14/02/2015

Su Pallosu, Italia. Un micetto curioso sulla spiaggia nell’oristanese. Amici dei gatti, unitevi! Il 17 febbraio è la giornata internazionale...

Su Pallosu, Italia. Un micetto curioso sulla spiaggia nell’oristanese.

Amici dei gatti, unitevi! Il 17 febbraio è la giornata internazionale in onore di questi animali schivi e indipendenti che godono di grande affetto da parte di molti. Per festeggiare c’è una meta unica in Sardegna, nell’Oristanese: la colonia marina de Su Pallosu (per informazioni, link in basso), sulla costa occidentale, nella penisola del Sinis. Qui i gatti vivono in una piccola spiaggia, liberi e senza recinti. Sono circa 60, solo 20 in un ricovero chiuso, tutti curati dall’Associazione culturale amici di Su Pallosu gestita da volontari (senza alcun aiuto pubblico) che si occupano di tutto: dal cibo alle sterilizzazioni. Gli assistiti a quattro zampe più baffi hanno nomi da mici di casa: Cicciobello, Ciuffo, Cobra e così via, ma abitudini un po’ diverse: amano infatti l’acqua salata e stanno in riva al mare a sonnecchiare e guardare le onde. Qui, nella mini borgata stanno – secondo i dati dell’Associazione – da oltre un secolo, esattamente da quando è stata impiantata l’antica tonnara, nel 1922. Hanno fan e supporter sardi, italiani e di tutto il mondo che fanno spesso una tappa.

LUOGO DEL CUORE FAI. Nati e vissuti qui, i gatti un tempo girovagano tra le capanne di falasco dei pescatori. Poi queste costruzioni originali sono state in gran parte demolite negli anni Novanta, come è successo in quasi tutta la penisola del Sinis. È un luogo conosciuto proprio grazie alla presenza dei mici, finito in cima all’ultima classifica regionale dei Luoghi del cuore del Fai – Fondo ambiente italiano (per informazioni, link in basso). A livello nazionale si è posizionato secondo per la tipologia costa e spiaggia, e 91esimo in assoluto. Il regno dei felini in libertà era conosciuto già dalla preistoria: è sede infatti di un sito archeologico nuragico con reperti (e relativi scavi) sotto la sabbia.

Su Pallosu, Italia. Stiracchiarsi in riva al mare è tutta un’altra cosa.

LA RESISTENZA FELINA. Non tutti però stanno dalla parte dei mici che amano il mar di Sardegna. Da anni è in corso una battaglia a suon di carte bollate condotta dal Comune di San Vero Milis per tutelare la zona Sic (Sito di importanza comunitaria). Secondo le loro ragioni la presenza dei gatti danneggerebbe gli altri animali. Da lì una serie di provvedimenti tra cui il trasferimento forzoso disposto con uno stanziamento di 25mila euro. Serrata l’opposizione dell’Associazione che ha finora vinto la battaglia. L’ultima parola è arrivata addirittura dall’ormai ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano a cui è stato presentato un ricorso. Il Consiglio di Stato è stato interpellato sulla richiesta di riconoscimento formale della colonia, rigettato dall’Assemblea comunale. Il provvedimento firmato dal Capo dello Stato e dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, sconfessa le ragioni con due motivazioni: «Eccesso di potere e illogicità della motivazione». Ma il blitz non è del tutto scongiurato. Anche pare che il nuoco Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sia un amante dei gatti…

MANGIARE E DORMIRE. Il Sinis è una striscia di terra in mezzo al mare: l’ideale per gli amanti del pesce. Tra tutti si consiglia una tappa all’ittiturismo Pesca Tore (tel. 3476874657), in località Mandriola – a San Vero Milis. Pesce freschissimo e cucinato ad arte, un locale piccolo e intimo molto apprezzato. Con un menu da 35 euro si gustano antipasti vari, primi e fritti. Per i non oltranzisti, c’è Il Lentisco – sempre in zona vicino alle spiagge – (tel. 3463160182): prezzi dai 29 ai 40 euro. La cucina prevede piatti di terra e di mare, ambiente casalingo. Un soggiorno in linea con la gita al b&b Janas (per informazioni, link in basso) che offre ampie camere e delle vere suite in un contesto tranquillo. I prezzi (colazione inclusa) variano a seconda della stagione: 60 euro a notte per una matrimoniale in primavera fino agli 80 previsti in estate. Parcheggio interno e wi-fi libero. I più esigenti possono prenotare all’hotel a 4 stelle Raffael (per informazioni, link in basso): una struttura moderna a pochi passi dal mare, immersa in un giardino con piscina idromassaggio.

Su Pallosu, Italia. Un gatto sulla soglia di casa, la colonia felina.

ARRIVARE. I gatti di Su Pallosu sono quasi al centro della Sardegna, sulla costa occidentale e quindi a metà strada tra i due aeroporti di Alghero e Cagliari. Lo scalo del sud Sardegna è collegato quotidianamente con le principali città italiane ed europee (per info, link in basso). Un viaggio per Roma, Milano, Bologna e Torino può costare dai 70 a diverse centinaia di euro a seconda del periodo. Alcune compagnie low cost come Ryanair fanno la spola con Madrid, Barcellona-Girona, Parigi, Berlino (prezzi che oscillano dai 50 a 200 euro). Consigliabile l’auto per poter girare senza problemi, da noleggiare anche all’arrivo o via web. Per arrivare alla colonia felina de Su Pallosu si prende la statale 131 in direzione di Sassari, verso nord; dopo circa 100 chilometri s’imbocca la deviazione Oristano nord, poi la strada provinciale 12 e la SP10 fino a San Vero Milis. Se si atterra ad Alghero, si prende la 131 in direzione sud e si seguono le stesse indicazioni. Fino a Oristano sia da Cagliari sia da Alghero si può arrivare in treno o con le linee di autobus locali Arst (per info, link in basso).

PER INFORMAZIONI: Colonia felinaFai, luoghi del cuore – B&b JanasHotel RaffaelAeroporto di CagliariAeroporto di AlgheroTreni – Autobus locali Arst