A2A, riconosciute le performance della strategia Esg

Redazione
08/02/2024

Il Gruppo è presente nello S&P Global Sustainability Yearbook 2024 e nei risultati dei Questionari CDP. Ventura: «Confermata la validità della nostra strategia industriale».

A2A, riconosciute le performance della strategia Esg

Per il terzo anno consecutivo l’impegno di A2A per la responsabilità ambientale e sociale è stato riconosciuto a livello globale con l’inclusione nello S&P Global Sustainability Yearbook 2024, il report annuale redatto dall’agenzia di rating Standard & Poor’s che evidenzia le aziende leader nel mondo per le loro pratiche di sostenibilià. Nel settore delle Multiutilities, il Gruppo guidato dall’amministratore delegato Renato Mazzoncini si è posizionato sesto tra i 59 peers analizzati.

Confermato l’impegno del Gruppo nella decarbonizzazione del Paese

Sono inoltre stati diffusi i risultati dei questionari Climate Change e Water Security relativi al 2022 di CDP, organizzazione non-profit internazionale che rendiconta le performance delle aziende nel campo della sostenibilità ambientale. Le valutazioni ottenute confermano l’impegno del Gruppo nel processo di decarbonizzazione del Paese, con il conseguimento del punteggio B (scala A-F) nel questionario Climate Change, nonostante le sfide legate agli scenari energetici nazionali ed europei del 2022, e la conferma del rating A- in ambito Water, grazie ai progetti per la riduzione delle perdite idriche e ottimizzazione della rete.

Ventura: «Orgogliosi di questi risultati»

Carlotta Ventura, direttore Communication, Sustainability and Regional Affairs di A2A, ha dichiarato: «Questi riconoscimenti confermano la validità della nostra strategia industriale, nella quale i criteri Esg sono trasversali a tutti i business di A2A. Siamo orgogliosi di questi risultati, nonostante il contesto sfidante con cui ci confrontiamo, a testimonianza del nostro impegno nel comunicare in modo chiaro ed esaustivo le performance del Gruppo rispetto alle tematiche ambientali e sociali verso tutti i nostri stakeholder».