Afghanistan, altri sei soldati morti

Redazione
13/10/2010

Due ordigni rudimentali sono esplosi il 13 ottobre nell’Afghanistan meridionale, uccidendo sei soldati della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza...

Afghanistan, altri sei soldati morti

Due ordigni rudimentali sono esplosi il 13 ottobre nell’Afghanistan meridionale, uccidendo sei soldati della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf), sotto il comando della Nato. La loro nazionalità non è ancora conosciuta.
Soltanto il 9 ottobre erano morti in un’esplosione a Herat quattro alpini italiani. In seguito ai decessi, il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha aperto la discussione sull’eventualità di dotare di bombe i caccia in forza ai nostri militari; la decisione sarà comunque presa dopo il vertice Nato che si terrà a Lisbona in novembre.
Il ministro ha dichiarato anche che dal 2011 gli italiani resteranno in Afghanistan solo per addestrare la polizia locale..