Afghanistan, italiani catturano capo talebano

Redazione
20/01/2011

I soldati italiani in Afghanistan hanno catturato un importante capo talebano e altri due insurgent. L’operazione, nome in codice Drottinsdagr,...

Afghanistan, italiani catturano capo talebano

I soldati italiani in Afghanistan hanno catturato un importante capo talebano e altri due insurgent. L’operazione, nome in codice Drottinsdagr, è scattata il 20 gennaio nell’area di Bala Balouk a circa 100 km a est di Farah.
L’esercito e la polizia afghana, supportati da una compagnia del Reggimento lagunari ‘Serenissima’, rinforzata da un plotone di bersaglieri, hanno condotto l’azione di sicurezza nei villaggi di Nurzai e Takht-e-Mansur per contrastare la presenza di insurgent segnalati nell’area.
I villaggi sono stati prima circondati dai Lagunari; in seguiro le forze di sicurezza afghane, affiancate dai soldati italiani, hanno individuato e catturato i ribelli. «L’operazione rappresenta un ulteriore progresso per garantire la sicurezza nella provincia di Farah e si inserisce nel piano di espansione del controllo governativo sul territorio della provincia», hanno spiegato i militari. Il colonnello Giovanni Parmiggiani, comandante della Task Force, ha aggiunto di essere «particolarmente contento e fiero dei risultati che stiamo conseguendo con queste operazioni che riportano sotto il controllo governativo porzioni sempre più grandi del territorio della provincia di Farah, elemento essenziale per un rilancio economico della zona».