Afragola, morte di Concetta Russo: con la pistola trovate anche alcune dosi di cocaina

Redazione
03/01/2024

Il nipote Gaetano Santaniello ha raccontato di aver sparato inavvertitamente mentre mostrava la pistola alla zia. Il 45enne è in carcere con le accuse di omicidio colposo e porto di arma rubata.

Afragola, morte di Concetta Russo: con la pistola trovate anche alcune dosi di cocaina

Nella busta di plastica in cui i carabinieri hanno trovato la pistola dalla quale è partito il colpo che ha ferito a morte Concetta Russo, a Capodanno, c’era anche della droga. Gli agenti hanno trovato diverse dosi di cocaina, a pochi centimetri dall’arma. A sparare, inavvertitamente, è stato Gaetano Santaniello, nipote della donna. Il 45 è attualmente in carcere con l’accusa di omicidio colposo e di porto di arma rubata. La donna, 55 anni, è stata raggiunta alla testa da un proiettile calibro 380 mentre festeggiava il Capodanno ad Afragola.

Il racconto di Santaniello: la zia ferita da un colpo fortuito

La busta, con all’interno l’arma, alcuni proiettili e la sostanza stupefacente, è stata recuperata grazie alle indicazioni rese dallo stesso Santaniello durante l’interrogatorio reso in caserma. Il 45enne ha spiegato che tutto è successo dopo la mezzanotte. Sembra che l’uomo non volesse prendere l’arma. Poi, vista l’insistenza della famiglia, l’ha recuperata e l’ha mostrata anche alla zia, preoccupata dalla pistola stessa. Mentre la smontava, è partito un colpo. La donna è stata ferita alla testa e si è accasciata. La versione è stata confermata da Santaniello anche davanti al sostituto procuratore di Napoli Nord che sta coordinando le indagini del carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna. L’uomo è assistito dagli avvocati del foro di Milano Salvatici e Bardelli. Il 4 gennaio l’udienza di convalida dell’arresto.

Afragola, morte di Concetta Russo con la pistola trovate anche alcune dosi di cocaina
La pistola sequestrata dai carabinieri (ANSA).