Eredità Agnelli, tre indagati: anche John Elkann

Valentina Sammarone
08/02/2024

Secondo le fonti, l'indagine si concentra sul trattamento fiscale del pagamento vitalizio che Margherita Agnelli versava alla madre, Marella, in base agli accordi del 2004.

Eredità Agnelli, tre indagati: anche John Elkann

Tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati della procura di Torino nel contesto del fascicolo sulle fiduciarie del gruppo controllato dalla famiglia Agnelli, una vicenda che ha una connessione indiretta con la controversia sull’eredità familiare. Le persone coinvolte sono Gianluca Ferrero, commercialista torinese, Robert Von Groueningen, amministratore dell’eredità di Marella Agnelli per incarico dell’autorità giudiziaria svizzera, e John Elkann, figlio di Margherita, la quale ha presentato l’esposto che ha suscitato l’interesse dei magistrati torinesi.

L’indagine della procura di Torino sulla famiglia Agnelli

Secondo fonti informate, l’indagine si concentra sul trattamento fiscale del pagamento vitalizio che Margherita Agnelli versava alla madre, Marella, in base agli accordi del 2004. Gli anni oggetto di indagine sono il 2018 e il 2019, coincidenti con il periodo precedente e successivo al decesso di Marella avvenuto il 23 febbraio 2019. La procura di Torino ha avviato un’indagine focalizzata sulle società fiduciarie appartenenti al gruppo controllato dalla famiglia, con la guardia di finanza che ha effettuato acquisizioni di documentazione nello studio di un notaio nella giornata odierna. Secondo quanto trapelato, il fascicolo investigativo è stato aperto in seguito a un esposto presentato da Margherita, figlia di Gianni Agnelli. Gli accertamenti hanno l’obiettivo di verificare presunte irregolarità di natura fiscale.