Agricoltori, von der Leyen ritira la proposta di regolamento sui pesticidi

Redazione
06/02/2024

Il passo indietro della presidente della Commissione Ue dopo il dilagare delle proteste. Soddisfatta Coldiretti: «Salvo il 30 per cento delle produzioni alla base della dieta mediterranea». Salvini: «I trattori stanno costringendo l’Europa a rimangiarsi le follie imposte dalle multinazionali e dalle sinistre!».

Agricoltori, von der Leyen ritira la proposta di regolamento sui pesticidi

Primi effetti della protesta degli agricoltori che dilaga in tutta Europa. Martedì 6 febbraio la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen ha annunciato il ritiro della proposta di regolamento sui pesticidi già bocciata dal Parlamento europeo a fine novembre 2023. «La Commissione ha proposto la legge sull’uso sostenibile dei pesticidi, con l’obiettivo degno di ridurre i rischi dei prodotti fitosanitari chimici», ha dichiarato von der Leyen all’Eurocamera in seduta plenaria. «Ma la proposta è diventata un simbolo di polarizzazione, ed è stata respinta dal Parlamento europeo. Non ci sono più progressi neanche nel Consiglio. Ecco perché proporrò al Collegio di ritirarla». Poi però ha messo in chiaro: «Naturalmente, l’argomento rimane. E per andare avanti, è necessario più dialogo e un approccio diverso. E su questa base, la Commissione farà una nuova proposta molto più matura con il coinvolgimento delle parti interessate».

Cosa prevede la proposta di regolamento sui pesticidi

La proposta di regolamento sui pesticidi su cui von der Leyen ha fatto retromarcia e già stata respinta dall’Eurocamera aveva lo scopo di dimezzare l’uso dei pesticidi entro il 2030 rispetto al periodo 2015-2017. La norma era uno dei punti chiave del Green Deal europeo.

Salvini e il manuale dell'ipocrisia: dai blocchi stradali degli agricoltori al caso Salis
Le proteste degli agricoltori a Bruxelles (Getty Images).

Coldiretti soddisfatta del passo indietro Ue

il presidente della Coldiretti Ettore Prandini si è detto soddisfatto del passo indietro della leader Ue. «Il ritiro della proposta di regolamento sull’uso sostenibile dei fitofarmaci (Sur) salva il 30 per cento delle produzioni alla base della dieta mediterranea, dal vino al pomodoro, messe a rischio dall’irrealistico obiettivo di dimezzare l’uso di agrofarmaci», ha spiegato. «La battaglia per garantire dignità e giusto reddito agli agricoltori italiani non si ferma», ha aggiunto poi Prandini. Esulta anche Matteo Salvini: «La Commissione europea ritira la proposta legislativa sui pesticidi. Evviva gli agricoltori, i cui trattori stanno costringendo l’Europa a rimangiarsi le follie imposte dalle multinazionali e dalle sinistre!», ha commentato sui social.