Agrigento: grave il bimbo di 5 anni

Redazione
31/01/2011

È stato operato d’urgenza il bimbo di 5 anni colpito da una fucilata nel pomeriggio del 30 gennaio a Santa...

Agrigento: grave il bimbo di 5 anni

È stato operato d’urgenza il bimbo di 5 anni colpito da una fucilata nel pomeriggio del 30 gennaio a Santa Elisabetta, in provincia di Agrigento, ma le sue condizioni restano gravi. All’ospedale civico di Palermo, dov’è stato trasportato d’urgenza, il piccolo è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico ed è ora in coma farmacologico.
L’AGGUATO. La sparatoria è avvenuta nel pomeriggio del 30 gennaio: la macchina sulla quale viaggiava il bambino, in compagnia del fratello di 16 anni e dello zio, Carmelo Marotta, 30 anni, è stata affiancata da un’altra auto dalla quale sono stati sparati due colpi di fucile caricato a pallettoni. Il bambino è stato ferito alla testa, mentre lo zio è stato colpito solo di striscio e il fratello è rimasto illeso.
Dalle prime ricostruzione fatte dagli inquirenti, emergerebbe la pista dell’agguato. Il piccolo è infatti nipote di Salvatore Fragapane, 54 anni, esponente della cosca mafiosa di Santa Elisabetta.