Alain Delon è stato posto sotto tutela giudiziaria

Redazione
29/01/2024

Per atti come la vendita di immobili, l'88enne non potrà decidere da solo ma affidarsi a un tutore. Lo ha deciso il tribunale intervenendo nella guerra tra i figli dell'attore.

Alain Delon è stato posto sotto tutela giudiziaria

Alain Delon, 88 anni, dal 25 gennaio è stato posto sotto tutela giudiziaria. A renderlo noto è stata la tv francese Bfm. Si tratta di una misura provvisoria, meno restrittiva della tutela vera e propria, che limita la capacità d’azione dell’attore. Delon per esempio non potrà più vendere immobili autonomamente ma dovrà affidarsi a un tutore designato. Soddisfatta la figlia Anouchka Delon, almeno secondo quanto reso noto dal suo avvocato Frank Berton. «Era davvero giunto il momento, come avevo chiesto, che la giustizia intervenisse. È una buona cosa», ha commentato il legale a France Info. Sulla stessa linea anche Yassine Bouzrou, avvocato di Hiromi Rollin, la compagna di Delon: «È un’ottima decisione perché permetterà a un terzo di assistere il signor Alain Delon nel suo follow-up medico». E ha aggiunto: «Il giudice ha ritenuto necessario escludere i figli Delon dalla gestione delle cure mediche del padre».

La guerra tra fratelli per la tutela del padre

Secondo l’ordinanza, «lo stato di salute del signor Alain Delon giustifica che egli sia assistito per atti relativi ai suoi interessi personali». Inoltre, «è necessario, tenuto conto del conflitto in corso, che venga designato un rappresentante legale neutrale e imparziale».  I figli Anthony, 59 anni, e Alain-Fabien, 29 anni, hanno ripetutamente attaccato la sorella 33enne accusandola di manipolare il padre che nel 2019 è stato colpito da un ictus e di volerlo trasferire in Svizzera per pagare meno tasse sull’eredità. Dal canto suo Anouchka incolpa i fratelli di aver messo in pericolo la vita dell’88enne e ha dichiarato che in Svizzera riceverebbe cure migliori.