L'ex capo del Dis Pansa presidente di Telecom Italia Sparkle

L’ex capo del Dis Pansa presidente di Telecom Italia Sparkle

L'ex responsabile dei servizi italiani nominato alla guida della controllata di Tim al posto di Siragusa. Si occuperà di cybersecurity e di golden power. 

13 Maggio 2019 17.30

Like me!

Dai vertici della polizia a quelli dei servizi, il Dis (dipartimento delle informazioni per la sicurezza), alla guida di Telecom italian Sparkle. Il salto di Alessandro Pansa che il 15 maggio entrerà nel Cda di TI Sparkle e assumerà la presidenza della controllata di Tim non è da poco. Grazie all'esperienza maturata ai vertici delle istituzioni della pubblica sicurezza Pansa svolgerà anche il ruolo di advisor di Tim per le tematiche relative all'organizzazione della sicurezza per quanto attiene alla normativa sul 'golden power', offrendo inoltre un contributo nella definizione delle iniziative che il gruppo di tlc intende mettere in campo per rafforzare i suoi presìdi di cybersecurity. Pansa, classe 1951, ha iniziato la sua carriera nella Polizia di Stato nel 1975 con il grado di vice commissario della Pubblica Sicurezza assumendo negli anni diversi incarichi di responsabilità, fino a diventare nel 2013 capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Dal 2016 al 2018 è stato capo del Dis.

UN POLIZIOTTO PER SOSTITUIRE SIRAGUSA

Pansa diventa presidente al posto di Stefano Siragusa in un rimpasto al vertice della società specializzata nei servizi wholesale internazionali del gruppo che ha visto due mesi fa arrivare Mario di Mauro come amministratore delegato di Sparkle in sostituzione di Riccardo Delleani. Siragusa resta comunque responsabile delle Infrastrutture di Tim nell'ambito della riorganizzazione al vertice del gruppo avviata dall'a.d Luigi Gubitosi. Riguardo al curriculum al nuovo arrivato, nato a Eboli (Salerno), Pansa ha iniziato la carriera presso la questura di Cosenza, dove si è occupato di criminalità organizzata e di terrorismo. Nel 1982 è stato trasferito a Roma alla squadra narcotici e poi alla polizia criminale, è passato poi alla Direzione Centrale della Polizia Criminale nel 1985, dove ha svolto inchieste contro la criminalità organizzata. È diventato direttore dello Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato nel 1996. Nominato prefetto nel giugno 2000, ha assunto l'incarico di Direttore centrale delle 'specialità' della Polizia nella direzione che coordina la Stradale, la Ferroviaria, la Frontiera e la Polizia postale e delle comunicazioni. Nel luglio 2003 è divenuto responsabile della Direzione centrale dell'immigrazione e della polizia delle frontiere del Viminale. Nel novembre 2005 ha assunto l'incarico di vice direttore generale della pubblica sicurezza (vice capo della Polizia) nonché di direttore centrale della polizia criminale (Criminalpol). A gennaio 2007 è stato nominato prefetto di Napoli. Per alcuni mesi (dal luglio al dicembre 2007) è stato anche Commissario straordinario per l'emergenza rifiuti in Campania e da fine maggio 2008 anche commissario delegato per l'emergenza degli insediamenti di comunità nomadi nella regione Campania. Ad agosto 2010 Pansa ha assunto l'incarico di direttore del Dipartimento per gli affari interni e territoriali del ministero dell'Interno e a maggio 2013 è stato nominato Capo della Polizia per poi passare al Dis. È in pensione dallo scorso dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *