La direttrice di LaPresse, Alessia Lautone, aggredita a Milano: «Faceva il segno di volermi sgozzare»

Redazione
14/12/2023

La giornalista è stata anche spinta e insultata. La denuncia su X: «Attaccata senza motivo. Mattinata da incubo».

La direttrice di LaPresse, Alessia Lautone, aggredita a Milano: «Faceva il segno di volermi sgozzare»

La direttrice dell’agenzia stampa LaPresse, Alessia Lautone, è stata aggredita in centro a Milano. A denunciarlo è stata lei stessa, che ha raccontato la storia su X. Il fatto è avvenuto nella mattinata del 14 dicembre in via San Gregorio, tra la zona Lazzaretto e corso Buenos Aires. L’aggressore, ha ricostruito Milano Today, era un uomo che chiedeva l’elemosina a un’altra donna. Prima le ha fatto il gesto del taglio alla gola con la mano. Poi l’ha spinta e se n’è andato via insultandola.

Lautone: «Spinte, insulti e il gesto di volermi sgozzare senza motivo»

La giornalista Alessia Lautone ha scritto su X: «Sono stata aggredita con spinte e insulti. L’uomo continuava a fare il gesto di volermi sgozzare. Così, senza motivo. Mattinata da incubo in via San Gregorio a Milano». Il tweet ha avuto oltre 20 mila visualizzazione e decine di commenti di solidarietà. Il Giornale ha raccolto anche la testimonianza di un’altra ragazza, che ha spiegato come lo stesso uomo si aggiri spesso in quella zona, intorno alla chiesa. E anche a lei ha fatto lo stesso gesto del taglio della gola.

Da inizio 2024 a Milano ci saranno i vigili di prossimità

Il tema della sicurezza a Milano resta caldo. A fine novembre è stato l’assessore alla Sicurezza Marco Granelli ad annunciare l’arrivo, a inizio 2024, dei vigili di prossimità. Gli agenti saranno in coppia o soli, e gireranno nelle zone più a rischio e in vari quartieri. Ha spiegato: «Inizieremo con un quartiere per ogni municipio». Poi ha aggiunto che si passerà «da 5 pattuglie di notte a 15 e la sera da una decina di pattuglie vogliamo arrivare a 30». Ci sarà anche un accordo con i CityAngels per presidiare varie zone.

La direttrice di LaPresse, Alessia Lautone, aggredita a Milano «Faceva il segno di volermi sgozzare»
Marco Granelli, assessore alla Sicurezza del Comune di Milano (Imagoeconomica).