Allarme influenza, nelle terapie intensive aumentano le polmoniti gravi

Redazione
12/01/2024

Definita la peggiore stagione influenzale dell'ultimo decennio, sta mettendo sotto pressione in particolare i Pronto soccorso. Le autorità sanitarie mettono in allerta dagli effetti della riapertura delle scuole e invitano le persone a effettuare il vaccino antinfluenzale.

Allarme influenza, nelle terapie intensive aumentano le polmoniti gravi

La pressione sugli ospedali non accenna a diminuire, a causa di quella che l’infettivologo Matteo Bassetti ha definito la «peggiore stagione influenzale degli ultimi 15 anni». Sono oltre un milione gli italiani messi a letto da virus respiratori, più di un terzo da virus influenzali. Il Covid-19 invece, sembra in discesa.

Il numero di accessi al Pronto soccorso è aumentato del 20-30 per cento

La pressione sugli ospedali riguarda soprattutto i reparti del Pronto soccorso, dove negli ultimi giorni il numero di accessi per influenza è aumentato del 20-30 per cento. Ma ad aumentare sono anche i ricoveri. Il presidente della Federazione delle Asl Giovanni Migliore, intervistato da RaiNews, ha detto: «Stiamo purtroppo vedendo polmoniti gravi, non dovute all’infezione da Covid ma alle conseguenze dell’influenza, anche nelle terapie intensive. Dobbiamo essere ancora prudenti perché nelle prossime settimane vedremo anche sugli ospedali gli effetti della riapertura delle scuole».

L’Iss ribadisce l’importanza del vaccino antinfluenzale 

La quasi totalità dei casi influenzali è dovuta a infezioni da virus A/H1N1 pdm09, un ceppo influenzale che circola normalmente da anni, tanto da essere inserito nel vaccino antinfluenzale. Proprio per questo l’Iss ribadisce che il primo strumento di prevenzione è la vaccinazione, soprattutto per le categorie più fragili. «Purtroppo sentiamo ogni giorno parlare del fatto che l’origine di tutti i nostri mali sembrano essere i vaccini e poi non ci stupiamo quando c’è un’adesione alla campagna vaccinale che è la peggiore degli ultimi 20 anni», denuncia a RaiNews Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.