Allarme sfratti: in crescita dal 2006

Redazione
27/12/2010

Continuano ad aumentare gli sfratti. Nel 2009, sono stati eseguiti 27.584. Aumentano rispetto agli anni precedenti anche provvedimenti emessi (+17,6%...

Continuano ad aumentare gli sfratti. Nel 2009, sono stati eseguiti 27.584. Aumentano rispetto agli anni precedenti anche provvedimenti emessi (+17,6% sul 2008) e richieste di esecuzione. Lombardia, Emilia Romagna e Lazio sono ai primi posti. I dati arrivano dal primo Rapporto sulla coesione sociale realizzato dall’Istat, in collaborazione con Inps e ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Il rapporto prende in esame i provvedimenti esecutivi di sfratto, le richieste di esecuzione e gli sfratti eseguiti per regione, nonché il rapporto tra i provvedimenti di sfratto emessi e il numero di famiglie residenti per regione.
GLI SFRATTI ESEGUITI. Evidente l’aumento costante degli sfratti eseguiti: nel 2006 sono stati 22.139 (a fronte di 43.395 emessi dall’Ufficiale giudiziario), nel 2007 sono saliti a 22.468 (43.869 emessi e 109.446 richieste di esecuzione), e a 25.108 nel 2008 (52.291 provvedimenti emessi e 139.193 richieste), per arrivare a 27.584 nel 2009 (61.484 emessi e 116.573 richieste), con un aumento del 9,9% rispetto all’anno precedente. Nel 2008, gli sfratti eseguiti erano invece aumentati dell’11,8%.
LE CAUSE. Tra le cause, aumenta esponenzialmente quella per morosità: nel 2007 si parlava di 33.959, nel 2008 sono schizzati a 41.203 e nel 2009 hanno superato soglia 50 mila, per la precisione 51.576. In generale, i provvedimenti di sfratto nel 2009 hanno segnato un aumento del 17,6% rispetto al 2008 (che a sua volta aveva fatto registrare una crescita del 19,2%).
LE REGIONI PIÙ COLPITE. Nel 2009 è stata la Lombardia a registrare i numeri più alti: sono stati 4.919 gli sfratti eseguiti, con un aumento del 46,6% rispetto all’anno precedente. 30.912 le richieste di esecuzione (più 7,5%); 9.364 i provvedimenti di sfratto emessi (più 32,6%). Al secondo posto, l’Emilia Romagna (3.370 sfratti eseguiti (in aumento del 25,4%); 10.162 richieste di esecuzione (più 25,1%); 7.016 provvedimenti di sfratto (più 24,4%). Seguono Lazio (2.910 sfratti eseguiti, 26.222 richieste di esecuzione, con un calo drastico del 52% e 9.622 provvedimenti di sfratto, + 14,1%), Campania (2.855 sfratti eseguiti; 7.267 richieste di esecuzione; 4.289 provvedimento di sfratto) e Toscana (2.227 sfratti eseguiti; 7.857 richieste di esecuzione; 6.411 provvedimenti di sfratto, con un aumento del 49,4%).
Seppur con numero molto più piccoli, rilevanti aumenti ha fatto registrare la Sardegna, con il numero degli sfratti eseguiti in aumento del 58%, più 58,3% le richieste di esecuzione e più 40,5% i provvedimenti di sfratto emessi.