L’ambasciatore israeliano a Roma: «Porremmo fine al controllo di Hamas su Gaza»

Redazione
10/10/2023

Per Alon Bar non è più il tempo della mediazione: «Nel corso degli anni abbiamo ritirato il nostro esercito dall'intera Striscia di Gaza e trasferito altrove tutti i cittadini israeliani che risiedevano lì. Ora gli ultimi giorni ci hanno dimostrato che non abbiamo altra scelta...».

L’ambasciatore israeliano a Roma: «Porremmo fine al controllo di Hamas su Gaza»

«Gli ultimi giorni ci hanno dimostrato che non abbiamo scelta: dobbiamo porre fine al controllo di Hamas su Gaza e alle sue capacità militari, per eliminare la minaccia su Israele». È con queste parole scritte su X che l’ambasciatore israeliano a Roma, Alon Bar, ha commentato quanto sta avvenendo nel suo Paese dove, da giorni, si è riaccesa la fiamma dell’eterno conflitto tra israeliani e palestinesi. A guidare quest’ultimi nel pesante attacco del 7 ottobre scorso è stato il Movimento islamico per la resistenza Hamas che, dal 2007, ha il controllo della Striscia di Gaza.

L’attacco ad Hamas

«Molti giornalisti», scrive l’ambasciatore Alon Bar, «mi chiedono quale sia la soluzione a lungo termine per Gaza. Vorrei sottolineare che, nel corso degli anni, abbiamo compiuto ogni sforzo per separarci da Gaza e consentire ai palestinesi di condurre la propria vita. Abbiamo ritirato il nostro esercito dall’intera Striscia di Gaza e trasferito altrove tutti i cittadini israeliani ivi residenti. Da oltre un decennio stiamo compiendo ogni sforzo per mantenere il fragile equilibrio tra proteggerci dal terrorismo e consentire la crescita economica della Striscia di Gaza». Malgrado questi sforzi, per Alon Bar «gli ultimi giorni ci hanno dimostrato che non abbiamo scelta: dobbiamo porre fine al controllo di Hamas su Gaza e alle sue capacità militari, per eliminare la minaccia su Israele».