Amina Milo è libera: prosciolta la 18enne pugliese detenuta in Kazakistan

Redazione
02/11/2023

La ragazza è stata arrestata a luglio con l'accusa di traffico di droga. Ora potrà tornare a casa: «Mi sento bene ora, grazie a tutti per l'aiuto, non ci sto credendo».

Amina Milo è libera: prosciolta la 18enne pugliese detenuta in Kazakistan

Amina Milo Kalelkyzy, la 18enne detenuta in Kazakistan da luglio con l’accusa di traffico di droga, è stata prosciolta e rilasciata dalle autorità. Lo ha annunciato il suo legale, Alibek Sekerov: «Amina Milo è stata prosciolta dalle accuse a suo carico. Amina è libera». La giovane ha espresso tutta la propria gioia per la scarcerazione: «Mi sento bene ora, grazie a tutti per l’aiuto, non ci sto credendo». Arrestata l’11 luglio 2023, la ragazza rischiava una condanna dai 10 ai 15 anni di carcere.

LEGGI ANCHEChi è Amina Kalelkyzy, la diciottenne italiana arrestata in Kazakistan

La giovane aveva chiesto aiuto a Tajani

Come riportato dall’Ansa e spiegato da Sekerov, la ragazza ha scritto nei giorni scorsi un biglietto, consegnato alla madre, per il governo italiano. C’era scritto: «Chiedo aiuto all’Italia e in particolare al ministro Tajani, vi prego aiutatemi, voglio tornare a casa». Il ministro Antonio Tajani ha poi dato disposizioni all’ambasciata ad Astana di garantire la massima assistenza alla connazionale, che riceve visite regolari da parte del personale consolare italiano in Kazakhstan.