Ancelotti rinnova il contratto con il Real Madrid fino al 2026

Redazione
29/12/2023

Il tecnico ha prolungato con i Blancos, con cui ha vinto 10 titoli in cinque anni, per altre due stagioni. Cade così la possibilità di vederlo alla guida della Nazionale del Brasile in vista della Copa America 2024.

Ancelotti rinnova il contratto con il Real Madrid fino al 2026

Carlo Ancelotti ha rinnovato il contratto con il Real Madrid fino al 30 giugno 2026. Sebbene l’annuncio del club sia giunto solamente il 29 dicembre, la firma del prolungamento risalirebbe già a inizio novembre, un mese e mezzo prima della conferma. Si spengono così i rumors che volevano l’ex tecnico di Juventus, Milan e Napoli alla guida della Nazionale del Brasile a partire dalla stagione 2024-25. Nel mese di luglio, lo stesso presidente della Confederazione calcistica verdeoro Ednaldo Rodrigues aveva spiegato di aver raggiunto un accordo per portare uno degli allenatori più vincenti del calcio sulla panchina della Selecao a partire dalla Copa America 2024. Proprio Ancelotti, in una conferenza stampa del 16 dicembre, aveva però spiegato che se il Real avesse voluto proseguire il cammino insieme avrebbe accettato volentieri di trattare. «C’è tempo per pensare al rinnovo», aveva detto il tecnico, che in realtà aveva già firmato settimane prima.

Carlo Ancelotti sarà così allenatore del Real Madrid per un totale di sette stagioni

Con il rinnovo di contratto, Carlo Ancelotti siederà sulla panchina del Real Madrid per un totale di sette stagioni. Dopo aver già guidato i Blancos dal 2013 al 2015, vincendo anche la decima Champions League nella storia del club, il tecnico era tornato al Santiago Bernabeu nell’estate del 2021. Nei cinque anni con le Merengues, ha conquistato 10 titoli di cui una Liga, due Coppe del Re e altrettante Supercoppe di Spagna. A livello internazionale ha invece conquistato due Champions League – la seconda nel 2022 contro il Liverpool per 1-0 – oltre a due Mondiali per club e altrettante Supercoppe europee. Leggenda del calcio mondiale, è l’unico allenatore ad aver vinto la Champions quattro volte (le altre due con il Milan nel 2003 e nel 2007) ed è colui che vanta il maggior numero di successi nella competizione con 118 vittorie.

Carlo Ancelotti ha rinnovato il suo contratto con il Real Madrid fino al 30 giugno 2026. Sfuma il suo passaggio alla Nazionale del Brasile.
Carlo Ancelotti festeggia la Coppa del Re 2022 con il Real Madrid (Getty Images).

Resta ora da attendere il destino della panchina del Brasile. Alla guida dei verdeoro c’è infatti Fernando Diniz, che tutti avevano visto come guida ad interim in attesa di Carlo Ancelotti. La Selecao dovrà decidere se mantenere i rapporti con l’ex tecnico, tra gli altri, di Fluminense e Santos nonostante le tre sconfitte consecutive nelle gare di qualificazione ai Mondiali 2026 per mano di Uruguay, Colombia e Argentina. Salta in parallelo anche il potenziale arrivo di Xabi Alonso, allenatore del Bayer Leverkusen, al Real Madrid. Solo a settembre, infatti, Radio Marca aveva annunciato lo spagnolo come principale successore di Carlo Ancelotti alla guida dei Blancos, forte dei suoi ottimi risultati con il club tedesco in Bundesliga e in Europa League.