Ancora tensione a Terzigno

Redazione
11/12/2010

Momenti di tensione si sono registrati nel tardo pomeriggio di sabato a Terzigno, quando alcuni manifestanti, deviando dal percorso da...

Ancora tensione a Terzigno

Momenti di tensione si sono registrati nel tardo pomeriggio di sabato a Terzigno, quando alcuni manifestanti, deviando dal percorso da un corteo, si sono diretti verso l’ingresso della discarica Sari, hanno cominciato a lanciare sassi contro gli agenti di polizia all’altezza della rotonda di via Panoramica.
Nei tafferugli un agente di polizia è stato ferito dal lancio di una bottiglia che lo ha colpito alla caviglia e i vigili del fuoco di Napoli sono stati costretti a inviare rinforzi nella località napoletana per spegnare i numerosi incendi appiccati dai dimostranti.
Anche se da inizio mese la raccolta dei rifiuti a Napoli è stata rafforzata, per le strade del capoluogo partenopeo l’11 dicembre stazionavano ancora 1250 tonnellate di rifiuti. Alcuni cumuli sono sono stati dati alle fiamme paralizzando il traffico in zona piazza Garibaldi.
Se a Stella San Carlo e nella zona orientale del capoluogo, l’emergenza rifiuti è tornata sotto controllo, non è così in provincia. Nella zona flegrea, tra Pozzuoli e Quarto, in strada stazionano ancora più di mille tonnellate di spazzatura.