Delmastro sul caso Pozzolo: «Sono allibito, storia assurda. Io ho il terrore delle armi»

Redazione
02/01/2024

Che un deputato si presenti a una festa con una pistola «è una stranezza, se l’avessi immaginato gli avrei detto di non venire», afferma il sottosegretario alla Giustizia. E sulla dinamica dell'incidente dice: «Ero uscito a buttare la spazzatura, torno è trovo un puttanaio. Non c’ero e non ho visto nulla».

Delmastro sul caso Pozzolo: «Sono allibito, storia assurda. Io ho il terrore delle armi»

Il sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro si dice «allibito» dalla vicenda della notte del 31 dicembre, quando a un festa di Capodanno un proiettile partito dalla pistola di un deputato di FdI, Emanuele Pozzolo, ha ferito il genero di uno degli agenti della scorta di Delmastro. Una «storia assurda, non potevo immaginare», riferisce il sottosegretario in un’intervista a la Repubblica, aggiungendo di avere «il terrore delle armi».

Il deputato Pozzolo era passato per caso dalla festa chiedendo a Delmastro di fare un brindisi 

Quando nell’intervista gli viene chiesto se è arrabbiato per quanto accaduto alla festa a Rosazza, in provincia di Biella, Delmastro risponde secco: «Vedi un po’ te, che vai a una festa di Capodanno, esci per buttare la monnezza, torni, e trovi un puttanaio della M…». Secondo quanto racconta Delmastro, la festa è stata organizzata da un suo amico nel salone della Pro Loco, e gli invitati «saranno stati una trentina di persone». Il deputato Emanuele Pozzolo ha una casa in quella zona ma non era stato invitato alla festa. «È passato davanti alla Pro Loco, ha riconosciuto le macchine della mia scorta e l’auto di mia moglie, e mi ha chiesto se più tardi poteva passare per un brindisi, e io ovviamente gli ho detto di sì», spiega Delmastro nell’intervista. Pozzolo sarebbe però arrivato dopo la mezzanotte, quando la festa stava ormai per concludersi, tanto che al momento del suo arrivo il sottosegretario non era presente ma era uscito per portare fuori la spazzatura, e per questo non ha visto la dinamica dell’incidente. Anche la moglie e i figli, sottolinea Delmastro, «erano nella stanza riservata ai più giovani e hanno pensato a un petardo».

Delmastro sul caso Pozzolo: «Sono allibito, storia assurda. Io ho il terrore delle armi»
Emanuele Pozzolo (Imagoeconomica).

Delmastro: «Non posso confermare la sua versione, non c’ero»

Alla domanda se crede alla dichiarazione del deputato Pozzolo, che sostiene di non essere stato lui a sparare il colpo, Delmastro risponde: «Guardi, se fossi stato in quel salone potrei dirlo, ma io lì non c’ero e non ho visto nulla». E sul perché un deputato vada a una festa con un’arma da fuoco: «È una stranezza certo. Io sono basito. Se l’avessi immaginato gli avrei detto di non venire».

LEGGI ANCHE: La pistola di Pozzolo conferma il dilettantismo della classe dirigente meloniana