Angelina Jolie: «Gaza sta diventando una fossa comune»

Valentina Sammarone
03/11/2023

Da sempre attenta alle cause umanitarie, l'attrice ha pubblicato un post sul suo profilo Instagram accusando i leader mondiali di essere complici dei crimini compiuti nei confronti della popolazione palestinese.

Angelina Jolie: «Gaza sta diventando una fossa comune»

Angelina Jolie, da sempre attenta alle tematiche umanitarie, è scesa in campo per abbracciare la causa palestinese. Con un post pubblicato su Instagram, ha accusato i leader mondiali di essere complici dei crimini perpetrati all’interno della Striscia di Gaza e di non aver agito per imporre un cessate il fuoco nella guerra tra Israele e Hamas.

L’attrice sui social: «Il mondo guarda»

A corredo di una foto che ritrae il campo profughi di Jabalia, a Gaza, l’attrice inviata speciale dell’Onu ha scritto: «Questo è il bombardamento deliberato di una popolazione intrappolata che non può fuggire da nessuna parte. Gaza è stata per quasi due decenni una prigione a cielo aperto e sta ora diventando rapidamente una fossa comune. Il 40 per cento dei morti sono bambini, le cui famiglie sono state uccise. Mentre il mondo guarda e con l’attivo sostegno di diversi governi, milioni di civili palestinesi sono collettivamente puniti mentre sono privati di cibo, medicine e aiuti umanitari. Rifiutando la richiesta di un cessate il fuoco umanitario e bloccando il Consiglio di Sicurezza dall’imporne uno a tutte e due le parti, i leader mondiali sono complici di questi crimini».