Antitrust, multa da 4,5 milioni a Facile Ristrutturare e la controllante Renovars

Redazione
28/12/2023

Violati gli articoli del Codice del consumo per la diffusione online di recensioni non autentiche e di un dato falso sulla percentuale di clienti soddisfatti dai servizi offerti, così come per omesso controllo sull’attività dei propri collaboratori. Annunciato il ricorso al Tar.

Antitrust, multa da 4,5 milioni a Facile Ristrutturare e la controllante Renovars

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato per 4,5 milioni Facile Ristrutturare S.p.A. e la sua controllante Renovars S.p.A., a causa di pratiche commerciali scorrette e ingannevoli nell’attività di ristrutturazione edilizia di immobili residenziali. In particolare, secondo l’Antitrust, Facile Ristrutturare e Renovars hanno violato gli articoli 20, 21 e 22 del Codice del consumo per la diffusione online di recensioni non autentiche e di un dato falso sulla percentuale di clienti soddisfatti dai servizi offerti e per omesso controllo sull’attività dei propri collaboratori.

Antitrust, multa da 4,5 milioni a Facile Ristrutturare e la controllante Renovars: violati tre codici del Codice del consumo.
Antitrust, multa da 4,5 milioni a Facile Ristrutturare (Imagoeconomica).

I motivi della multa da 4,5 milioni di euro a Facile Rinnovare e Rinovars

Il provvedimento riguarda in primo luogo la diffusione, sulle piattaforme di recensioni online Trustpilot e Opinioni.it, di giudizi positivi non autentici perché riconducibili ai collaboratori di Facile Ristrutturare. E del messaggio «98 per cento dei clienti soddisfatti», risultato falso: tutto ciò, spiega l’Antitrust, «per accreditare un livello di soddisfazione dei clienti maggiore di quello reale in relazione ai servizi offerti». Dall’istruttoria è emerso inoltre che Facile Ristrutturare applica un costo occulto ai consumatori in caso di IVA agevolata al 10 per cento, invece che al 22 per cento, quando i materiali vengono da essi acquistati tramite Facile Ristrutturare e presso i suoi fornitori partner: questa pratica, oltre ad essere contraria alla diligenza professionale, precisa l’Antitrust, «può indurre in errore i consumatori sul prezzo dei materiali di finitura per la ristrutturazione e/o sul modo in cui è calcolato», in una voce di costo rilevante per la scelta di natura economica del consumatore.

Antitrust, multa da 4,5 milioni a Facile Ristrutturare e la controllante Renovars: violati tre codici del Codice del consumo.
Un collaboratore di Facile Ristrutturare (Imagoeconomica).

Facile Ristrutturare: «Rispettiamo il provvedimento, ma valutiamo il ricorso al Tar»

«Facile Ristrutturare prende atto e rispetta il provvedimento stabilito dell’Autorità. Tuttavia valuterà la possibilità di fare ricorso al Tar in quanto non concorda con l’entità della sanzione e con le motivazioni che hanno portato alla sanzione stessa», ha risposto Facile Ristrutturare. «In particolare, in merito alle recensioni, l’azienda tiene a precisare che non ha alcun interesse ad alterare i giudizi degli utenti, perché rappresentano uno strumento fondamentale per misurare le soddisfazioni dei clienti e per correggere eventuali criticità». Inoltre, «tutte le operazioni sono sempre state conformi alla normativa vigente e non pregiudizievoli per il cliente, che può scegliere in autonomia se gestire personalmente l’acquisto dei materiali, oppure affidarne la gestione a Facile Ristrutturare».