L’Antitrust richiama Roma, Milano e Napoli sui taxi

Redazione
03/11/2023

L'Autorità ha anche sollecitato i tre Comuni ad adeguare il numero delle licenze alla domanda della clientela dato «il numero molto elevato di richieste inevase e i tempi eccessivamente lunghi di attesa».

L’Antitrust richiama Roma, Milano e Napoli sui taxi

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Antitrust) ha inviato ai Comuni di Roma, Milano e Napoli «una segnalazione sulle criticità riscontrate nell’erogazione del servizio taxi a danno degli utenti, in termini di qualità ed efficienza del servizio reso». E ha sollecitato i tre Comuni ad adeguare il numero delle licenze alla domanda. Dalle risposte dei Comuni alle richieste di informazioni inviate dall’Antitrust sarebbe emersa «una diffusa e strutturale inadeguatezza del numero delle licenze attive» che ha generato «un numero molto elevato di richieste inevase e di tempi eccessivamente lunghi di attesa», si legge in una nota.