Redazione

Boom mondiale di App: in 6 mesi spesi 40 miliardi di dollari

Boom mondiale di App: in 6 mesi spesi 40 miliardi di dollari

Mentre calano le vendite di smartphone e tablet crescono i download di applicazioni. In cima alla classifica i videogiochi. Bene Tinder e Netflix.

05 Luglio 2019 15.16

Like me!

Di smartphone e tablet se ne vendono sempre meno, ma su quelli in nostro possesso continuiamo a scaricare applicazioni a un ritmo crescente e, per farlo, siamo disposti a spendere, soprattutto se i nostri gadget si chiamano iPhone e iPad. Nei primi sei mesi del 2019, a livello mondiale, abbiamo scaricato su smartphone e tablet oltre 56 miliardi di app, 5 milioni in più rispetto al primo semestre del 2018, sborsando quasi 40 miliardi di dollari. La stima sul giro d’affari dei negozi virtuali di app arriva dalla società Sensor Tower, in un momento in cui gli analisti delineano un calo della domanda di hardware.

LEGGI ANCHE: Amazon sfida Spotify, arriva la musica in streaming gratis

CALANO LE VENDITE DI SMARTPHONE E TABLET

Nel primo trimestre, secondo Gartner, le vendite globali di smartphone sono diminuite del 2,7% a 373 milioni di unità, mentre le consegne di tablet – certifica Strategy Analytics – sono scese del 5% a 36,7 milioni. In questo quadro, il mercato del software prospera. Stando ai dati, da gennaio a giugno la spesa mondiale in applicazioni ha raggiunto i 39,7 miliardi di dollari, con un incremento del 15,4% su base annua. A fare la parte del leone è l‘App Store di Apple, con 25,5 miliardi di dollari, mentre al Google Play, che è il negozio di applicazioni per dispositivi Android, vanno 14,2 miliardi.

LEGGI ANCHE: Apple e i rischi di una rappresaglia cinese contro gli Usa

APPLE PIÙ RICCA MA MENO DOWNLOAD

La piattaforma di Apple si conferma quindi più ricca, anche se nel mondo i gadget della Mela sono in numero molto inferiore rispetto a quelli con sistema operativo Android, e questa differenza si vede guardando ai volumi dei download. Dei 56,7 miliardi di app scaricate, infatti, solo 14,8 miliardi sono su iPhone e iPad. La cifra, peraltro, è in calo dell’1,4% a causa delle difficoltà della Mela in Cina – Paese che storicamente dà vita a circa la metà dei download mondiali – nei primi tre mesi dell’anno. Le app scaricate dal Google Play sono invece 41,9 miliardi, in crescita del 16,4%.

LEGGI ANCHE: I 25 anni di Amazon e le sfide dell’impero di Bezos

I VIDEOGIOCHI SONO I PIÙ SCARICATI

Tra le tipologie di applicazioni, la maggior parte della spesa – 29,6 miliardi, +11,3% – va ai videogiochi. Le app di gioco scaricate nel periodo in esame ammontano a 20,1 miliardi (+3,2%). Il videogame più gettonato è Color Bump 3D, ma quello che registra gli incassi maggiori è Honor of Kings della cinese Tencent, seguito da Fate/Grand Order e da Monster Strike. Fuori dal podio c’è Candy Crush Saga. Uscendo dal segmento dei videogiochi, la app che registra le entrate maggiori è Tinder. La piattaforma di incontri amorosi ha raccolto 497 milioni di dollari nel semestre, con un aumento del 32% su base annua. Seguono l’intrattenimento audiovisivo di Netflix, che intasca 399 milioni, e dell’omologo cinese Tencent Video, con 278 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *