Arrestato a Malta Antonio Ciavarello, genero di Totò Riina

Redazione
08/02/2024

Sulla sua testa pendevano due mandati di cattura internazionali emessi dalla magistratura italiana. Il 50enne è sposato con Concetta, la maggiore dei figli del boss mafioso.

Arrestato a Malta Antonio Ciavarello, genero di Totò Riina

Antonio Ciavarello, genero del defunto boss mafioso Totò Riina, è stato arrestato all’alba dell’8 febbraio a Mosta dalla polizia di Malta, in esecuzione di due mandati di cattura internazionale emessi dalla magistratura italiana, che lo condannano a due anni di carcere e al pagamento di una multa di 100 mila euro e di altri otto mesi di reclusione. Lo riferiscono fonti del ministero dell’Interno della Valletta.

Ciavarello è sposato con Maria Concetta Riina, primogenita del boss mafioso morto nel 2017

Stabilitosi a a San Pancrazio Salentino assieme alla moglie Maria Concetta Riina, la maggiore dei figli del boss mafioso e Ninetta Bagarella, nel 2017 – anno della scomparsa del padrino – “Tony” Ciavarello era stato arrestato in Puglia per scontare sei mesi agli arresti domiciliari per frode. Nel 2009 era stato condannato per truffa a Termini Imerese. Ciavarello, che ha appena compiuto 50 anni, si era rifugiato a Malta nel tentativo di sfuggire alla pena detentiva definitiva.

Ciavarello ha confermato la sua identità, acconsentendo all’estradizione in Italia

All’arrivo in tribunale, riportano i media locali, Ciavarello ha confermato la sua identità, acconsentendo all’estradizione in Italia. Sostenuto da un interprete, ha inoltre dichiarato di aver lavorato come autista presso una società di costruzioni con sede a San Gwann. Secondo il suo legale, inoltre, il genero di Riina era a conoscenza delle sentenze emesse dall’Italia nei suoi confronti, ma non sapeva di essere stato condannato alla reclusione.