Arresti domiciliari per la moglie e la suocera del deputato Soumahoro

Redazione
30/10/2023

Frode nelle pubbliche forniture, bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione e auto riciclaggio, sono i reati ipotizzati dalla procura di Latina nella seconda inchiesta sulle cooperative per l’accoglienza dei migranti, gestite dalla donna e dai suoi familiari. Sequestrati beni per due milioni di euro.

Arresti domiciliari per la moglie e la suocera del deputato Soumahoro

Liliane Murekatete, la moglie dell’onorevole Aboubakar Soumahoro, è stata arrestata. I reati ipotizzati dalla procura di Latina, nella seconda inchiesta sulle cooperative per l’accoglienza dei migranti gestite dalla donna e dai suoi familiari, sono di frode nelle pubbliche forniture, bancarotta fraudolenta patrimoniale per distrazione e auto riciclaggio.

Nell'ambito della seconda inchiesta sulle cooperative per l’accoglienza dei migranti, sono stati disposti gli arresti domiciliari per la moglie e la suocera del deputato Soumahoro.
Liliane Murekatete, moglie del deputato Soumahoro e Marie Therese Mukamitsindo, suocera (Imaogeconomica).

Obbligo di dimora per il cognato di Soumahoro

Disposti i domiciliari per Liliane Murekatete, nell’abitazione che divide con il deputato a Casal Palocco. Stessa misura anche per la suocera dell’onorevole, Marie Therese Mukamitsindo, mentre per il cognato Michel Rukundo previsto l’obbligo di dimora in provincia di Alessandria. Sono stati inoltre sequestrati beni per un valore di circa due milioni di euro.