Atene, Merkel non fa sconti

Redazione
23/08/2012

L’inflessibile nien della cancelliera tedesca ha affossato le speranze greche. No a rinvii o scadenze più morbide: Angela Merkel ha...

Atene, Merkel non fa sconti

L’inflessibile nien della cancelliera tedesca ha affossato le speranze greche.
No a rinvii o scadenze più morbide: Angela Merkel ha bacchettato così la Grecia che affanna col rischio di sprofondare nel default finanziario: «È importante che tutti mantengano i loro impegni».
IN ATTESA DELLA TROIKA. Poi la conferma: bisogna aspettare il rapporto della Troika (Ue-Bce-Fmi) prima di prendere qualsiasi decisione sul Paese del premier Antonis Samaras, che aveva provato a rassicurare i tedeschi («Riavrete i vostri soldi»).
Le Borse sono state affossate anche dall’incertezza sul futuro dell’Eurozona, nel giorno in cui proprio Atene ha alzato la cresta: «Basta speculare su di noi».
«AVANTI CON LE RIFORME». Frau Merkel ha parlato di Grecia con Francois Hollande a una cena di lavoro: «Per me è importante incoraggiare la Grecia a continuare sulla strada delle riforme».
HOLLANDE: «LA GRECIA RESTI NELL’EUROZONA». Proprio il presidente francese è stato chiaro: «La Grecia deve rimanere nell’euro», ma Atene deve fare sforzi «indispensabili».
E quindi «dobbiamo andare avanti con tutti i passi possibili per una sorveglianza europea delle banche insieme con la Bce».