Atp Finals 2023 a Torino: format, calendario e albo d’oro

Redazione
10/11/2023

Dal 12 al 19 novembre, i maestri del tennis si sfidano in due raggruppamenti con i migliori otto del ranking. Si gioca al meglio dei tre set, compresa la finale. Al Pala Alpitour anche l’italiano Sinner, nel girone con Djokovic, che punta al record assoluto di vittorie. E nell’albo d’oro manca Nadal.

Atp Finals 2023 a Torino: format, calendario e albo d’oro

Tutto pronto per le Nitto Atp Finals, il torneo di tennis più importante dell’anno dopo i quattro del Grande Slam. In palio 1500 punti per il ranking mondiale e un montepremi da quasi 5 milioni di euro per il vincitore. Al Pala Alpitour di Torino, dove si giocherà almeno fino al 2025, dal 12 al 19 novembre si sfideranno i migliori otto del circuito, che hanno guadagnato l’accesso a suon di trionfi durante l’intero anno solare. Nel capoluogo piemontese ci saranno, per il singolare, dunque Novak Djokovic, Carlos Alcaraz, Daniil Medvedev, Jannik Sinner, Andrey Rublev, Stefanos Tsitispas, Alexander Zverev e Olger Rune. In programma anche le sfide di doppio, anche in questo caso con le migliori otto coppie del pianeta.

Dal 12 al 19 novembre Torino ospita le Atp Finals di tennis. In campo i migliori otto del ranking, tra cui l'italiano Sinner.
Jannik Sinner sarà in campo domenica 12 (Getty Images).

LEGGI ANCHE: Atp Finals 2023, il sorteggio: Sinner nel girone con Djokovic

Atp Finals, format e albo d’oro del torneo di tennis

Le Nitto Atp Finals, che segnano la conclusione della stagione tennistica prima di lasciare spazio alla Coppa Davis, prevedono una fase a gironi con gli otto giocatori suddivisi in due raggruppamenti. Tutti gli incontri di singolare si disputano alla meglio dei tre set, con tiebreak in tutti i parziali, compresa la finale. Stesso discorso anche per i match di doppio, con l’unica differenza del punto secco sul deuce (40 pari) e Match Tie-Break al terzo set, ossia un game più lungo vinto da chi totalizza 10 punti. I primi due classificati di qualificano per le semifinali incrociate, in cui il migliore dell’uno sfiderà il secondo dell’altro. In caso di arrivo a pari vittorie, si procederà ad analizzare il risultato dello scontro diretto. Qualora uno dei giocatori dovesse infortunarsi nel giorno antecedente il primo match, a sostituirlo entrerà il nono del ranking, ossia per il 2023 il polacco Hubert Hurkacz.

Dal 12 al 19 novembre Torino ospita le Atp Finals di tennis. In campo i migliori otto del ranking, tra cui l'italiano Sinner.
Novak Djokovic dopo la vittoria nel 2022 (Getty Images).

Quanto all’albo d’oro, il serbo Djokovic campione in carica mira al record assoluto di trionfi. Al momento condivide il primato con sei successi con Roger Federer, che vinse la sua ultima coppa nel 2011. Staccati di un titolo l’americano Pete Sampras e il ceco Ivan Lendl. Fra i tennisti ancora in attività, dopo Nole il primo è Zverev che ha collezionato due vittorie, tra cui la prima edizione a Torino del 2021. Un successo anche per Medvedev, Tsitsipas, Dimitrov e Murray. Curiosamente, non ha mai vinto Rafael Nadal. Lo spagnolo, detentore di 22 titoli del Grande Slam di cui 14 Roland Garros, si è arreso due volte in finale contro Federer e Djokovic. Lo svizzero è stato anche l’ultimo a vincere una finale al meglio dei cinque set, quando nel 2007 batté l’iberico David Ferrer.

LEGGI ANCHE: Da peccatore a eroe di Pechino, la strana parabola di Sinner

Il calendario del singolare e del torneo di doppio

Per il primo turno del singolare alle Atp Finals, domenica 12 novembre alle 14.30 scenderanno in campo il greco Tsitsipas e l’altoatesino Sinner. In serata, non prima delle 21 toccherà al numero 1 Djokovic contro il norvegese Rune. Lunedì 13 novembre, sempre alle 14.30, giocheranno il campione di Wimbledon Alcaraz e il tedesco Zverev, campione nel 2018 e nel 2021. In serata, spazio al derby russo fra Medvedev e Rublev. Martedì si procederà invece con le sfide incrociate tra vincitori e sconfitti del primo turno. La vittoria del proprio girone garantisce un montepremi di 390 mila dollari, arrivando a 1,1 milioni per la semifinale e ai 2,2 per la finale. Il campione imbattuto può collezionare ben 4,8 milioni di dollari per appena cinque match.

Quanto al doppio, si partirà domenica 12 a mezzogiorno i numeri 1 al mondo Ivan Dodig e Austin Krajicek contro Andres Molteni e Maximo Gonzalez. In serata, non prima delle 18.30, in campo Santiago Gonzalez e Edouard Roger-Vasselin contro Marcel Granollers e Horacio Zeballos. Lunedì 13 in campo Wesley Koolhof e Neal Skupski, secondi nel ranking mondiale, contro Riinky Hijikata e Jason Kubler. Chiuderanno poi la prima giornata Rohan Bopanna, in campo a 43 anni con il 35enne Matthew Ebden, contro la coppia numero sei in classifica Rajeev Ram e Joe Salisbury.