Berlino, fallito attacco molotov contro edificio ebraico

Redazione
18/10/2023

Intorno alle 3 del mattino dei soggetti non ancora identificati hanno lanciato delle bombe infiammanti contro un palazzo che ospita diverse istituzioni ebraiche. Si cercano gli autori che, per fortuna, hanno mancato la struttura. Isolata l'intera area dalla polizia.

Berlino, fallito attacco molotov contro edificio ebraico

Continua il clima di forte tensione in Europa innescato dal nuovo conflitto tra Israele e Palestina. L’ultimo episodio è stato registrato mercoledì 18 ottobre 2023 nel centro di Berlino, dove delle bottiglie molotov sono state lanciate contro un edificio che ospita alcune istituzioni ebraiche. Tra queste c’è anche una sinagoga. L’attacco, ha spiegato l’agenzia Dpa, non ha avuto l’effetto sperato dagli aggressori, con il palazzo che non ha preso fuoco.

Le molotov non hanno centrato il palazzo

Così come riportato dal quotidiano berlinese Tagespiegel, «le molotov erano funzionanti e sono esplose. Tuttavia, l’edificio non ha preso fuoco perché gli aggressori lo hanno mancato. Le molotov sono volate solo fino al marciapiede e si sono spente lì». Sul posto erano presenti anche diverse guardie di sicurezza che, tuttavia, non sono riuscite a prevenire l’attacco e a bloccare gli autori. L’attacco si è verificato intorno 3 del mattino e aveva come obiettivo una struttura all’interno della quale sono presenti diverse istituzioni ebraiche, tra cui una scuola Talmud-Thora e la sinagoga dell’associazione Kahal Adass Yisroel. La polizia di Berlino è a caccia degli autori del gesto, con diverse squadre che stanno pattugliando la zona. L’area, nel quartiere Brunnenstrasse, è stata isolata e, al momento, la situazione viene descritta dalle autorità come tranquilla.