Attentato kamikaze a Ghazni

Redazione
28/09/2010

Mohammad Allahyar vicegovernatore del Ghazni, provincia del Sud Est dell’Afghanistan, è stato ucciso la mattina del 28 settembre in un attentato...

Mohammad Allahyar vicegovernatore del Ghazni, provincia del Sud Est dell’Afghanistan, è stato ucciso la mattina del 28 settembre in un attentato kamikaze mentre si recava a bordo della sua auto al lavoro. L’attentatore suicida in sella a una motocicletta si è fatto esplodere nei pressi dell’aeroporto del capoluogo della provincia, a due ore da Kabul.
Nell’attentato sono morti sul colpo anche il figlio del funzionario e due guardie del corpo. Il nipote e il terzo bodyguard sono deceduti successivamente, dopo il trasporto in ospedale.
Questo tipo di attacchi suicidi colpiscono frequentemente civili e uomini della sicurezza. Ma raramente, secondo il capo della polizia di Ghazni, riescono a centrare target di livello elevato, come è avvenuto in questa circostanza.
Nell’ultimo bienno l’attività dei talebani è cresciuta nel Sud Est dell’Afghanistan, nonostante sul territorio operino circa 150 mila soldati. Nel settembre dello scorso anno nella provincia limitrofa di Laghman un attacco suicida analogo aveva ucciso il capo dell’intelligence afghana e altre 22 persone.