Dietrofront di Augias, condurrà sulla Rai un’altra stagione di La Gioia della Musica

Redazione
17/11/2023

Nonostante l'approdo a La7, dopo un colloquio con l’ad Sergio il giornalista ha dato la disponibilità alla preparazione e conduzione delle 20 puntate del programma.

Dietrofront di Augias, condurrà sulla Rai un’altra stagione di La Gioia della Musica

Corrado Augias è sì approdato a La7, dove sarà al timone di un programma settimanale in prima serata intitolato La torre di Babele. Ma non dirà del tutto addio alla Rai. Raccogliendo l’invito dell’amministratore delegato Roberto Sergio, il giornalista ha infatti accettato di preparare e condurre 20 puntate del programma La Gioia della Musica, considerando anche il lavoro già svolto dagli autori e gli impegni presi con l’Orchestra Nazionale Sinfonica della Rai. Lo si apprende da una nota di Viale Mazzini.

Dietrofront di Augias, condurrà in Rai un’altra stagione di La Gioia della Musica dopo aver parlato con l'ad Sergio.
Giampaolo Rossi e Roberto Sergio (Imagoeconomica).

Si tratta di una decisione a sorpresa, visto il botta e risposta con il direttore generale Rossi

Si tratta di un clamoroso dietrofront dopo l’addio al veleno che si è (o meglio era) consumato. Augias, prendendosela con il governo Meloni, «approssimativo e incompetente», nonché in grado di produrre «il massimo di efficienza nella progressiva distruzione della Radiotelevisione italiana», aveva detto addio alla Rai rendendosi protagonista di un un caldissimo botta e risposta con il direttore generale Giampaolo Rossi. «Se la Rai è sopravvissuta all’addio di Pippo Baudo, sopravviverà anche a quello di Augias», aveva detto quest’ultimo nel corso di un’audizione in commissione Cultura alla Camera, aggiungendo: «Il nostro obiettivo non è salvaguardare lo stipendio di Augias, ma occuparci di 12 mila dipendenti». Dalle pagine di Repubblica, il giornalista aveva risposto: «Le parole con le quali il direttore generale della Rai Giampaolo Rossi ha commentato la mia uscita dall’azienda sono così improprie da suonare come smarrite, gravate per di più da un’ombra di volgarità», sottolineando di non aver mai parlato di soldi. E poi aveva rincarato la dose: «Un alto dirigente dovrebbe trovare il modo di polemizzare senza però lasciarsi andare all’ingiuria. Rispondere nel merito non è impossibile se si ha netta coscienza del proprio operato e delle proprie scelte culturali». Ora la marcia indietro.

Dietrofront di Augias, condurrà in Rai un’altra stagione di La Gioia della Musica dopo aver parlato con l'ad Sergio.
Corrado Augias (Imagoeconomica).