Australian Open, Bolelli e Vavassori in finale nel torneo di doppio

Redazione
25/01/2024

La coppia italiana ha battuto i tedeschi Hanfmann e Koepfer in tre set, con il risultato di 6-3, 3-6, 7-6. Ora la sfida con i freschi numeri uno al mondo della specialità: l'indiano Bopanna e l'australiano Ebden.

Australian Open, Bolelli e Vavassori in finale nel torneo di doppio

La coppia formata da Simone Bolelli e Andrea Vavassori ha raggiunto la finale nel torneo di doppio dell’Australian Open: un’altra soddisfazione per il tennis italiano dopo l’approdo di Jannick Sinner alla semifinale dello Slam di Melbourne. Bolelli e Vavassori sfideranno i nuovi numeri uno del mondo della specialità, cioè l’indiano Rohan Bopanna e l’australiano Matthew Ebden, che hanno raggiunto la vetta della classifica Atp dopo aver superato lo scoglio dei quarti di finale.

In semifinale superati i tedeschi Hanfmann-Koepfer in tre set

Bolelli e Vavassori hanno battuto in semifinale la coppia tedesca formata da Yannick Hanfmann e Dominik Koepfer in tre set, con il risultato di 6-3, 3-6, 7-6. Ai quarti di finale avevano avuto la meglio sull’altra coppia tedesca Kevin Krawietz-Tim Puetz (7-5, 6-4). La finale di doppio maschile dell’Australian Open è in programma sabato 27 gennaio.

Australian Open, Bolelli e Vavassori in finale nel torneo di doppio: affronteranno i numeri uno al mondo Bopanna-Ebden.
Australian Open, Bolelli e Vavassori durante la semifinale (X).

Ora la sfida con Ebden e Bopanna, numeri uno al mondo

Componente della squadra che ha riportato la Coppa Davis in Italia dopo 47 anni, Bolelli ha già vinto il torneo di doppio dell’Australian Open: è successo nel 2015, prima e finora unica volta nella storia del tennis italiano, in coppia con Fabio Fognini. Per Vavassori, invece, si tratta della prima finale in un torneo dello Slam: i due fanno coppia fissa nei tornei da quest’anno, dopo i test fatti nel 2023. Per quanto riguarda gli avversari che li attendono in finale, anche Ebden ha già vinto un Slam in doppio: l’edizione 2022 di Wimbledon. Bopanna non ha ancora centrato una vittoria (due finali perse agli US Open), ma ha comunque raggiunto un risultato eccezionale, ovvero quello di diventare numero uno al mondo di specialità alla “veneranda” età di 43 anni.