Scheda autore

Luca Sabia, 1980. Mezzogiorno profondo. Venuto su a pane, rock alternativo e magazine indipendenti in una terra di nessuno, avrebbe seguito il suo sogno con un biglietto di sola andata. Suo padre un giorno gli disse che sarebbe stato un eterno secondo. Il che, secondo una delle 22 immutabili leggi del marketing, costituisce un indubbio vantaggio. Come insegna la storia di Davide e Golia, infatti, per ogni punto di forza c’è almeno un punto di debolezza da cui insidiare il leader. Sarà forse per questo che lo affascinano gli outsider e che ha lasciato le gabbie dorate delle aziende Fortune 500 per approdare a quello dell’imprenditoria, della finanza alternativa e dei challenger brand. Oggi per vivere insegna alla Coventry University, dove fa ricerca su economia digitale e società e coordina il Master in International Entrepreneurship. Per continuare a sognare cerca la scintilla negli occhi dei suoi studenti, segue l’Aston Villa, aspetta fiducioso il ritorno dei Wasps e scrive. L’ha fatto per il Financial Times e molti altri. Su Lettera43 ha curato due blog, Quarto Tempo e ACAB. Adesso su cripto, startup e innovazione.
Articoli di Luca Sabia