Bankitalia ha criticato la Manovra nelle audizioni sul Def

Bankitalia ha criticato la Manovra nelle audizioni sul Def

09 Ottobre 2018 11.38
Like me!

L'effetto delle misure inserite nel Def e previste nella prossima Manovra potrebbe avere un impatto modesto e graduale. È l'avvertimento lanciato dal vice direttore generale dalla Banca d'Italia Federico Signorini, intervenuto in audizione alla Camera il 9 ottobre. Per Signorini, «l'aumento dei trasferimenti correnti» per reddito di cittadinanza e pensioni, «così come gli sgravi fiscali, tendono ad avere effetti congiunturali modesti e graduali nel tempo; stimiamo che il moltiplicatore del reddito associato a questi interventi sia contenuto». Anche lo stop all'Iva dovrebbe avere «un effetto limitato». Impatto che «potrebbe essere ancora inferiore o nullo se il mancato aumento dell'Iva fosse già stato incorporato nelle aspettative delle famiglie».

«FONDAMENTALE NON TORANRE INDIETRO SULLE PENSIONI»

«Ridurre il divario di crescita rispetto all'Europa è un obiettivo fondamentale», ha aggiunto il numero due di Bankitalia, «è necessario anche per mettere sotto controllo il rapporto tra debito e prodotto. Una crescita più sostenuta e una maggiore coesione sociale non sono in contrasto con la disciplina di bilancio». E ancora: «La Nota sottolinea giustamente che le riforme pensionistiche introdotte negli ultimi 20 anni hanno significativamente migliorato sia la sostenibilità sia l'equità intergenerazionale del sistema pensionistico italiano. È fondamentale non tornare indietro su questi due fronti». La sostenibilità del sistema, per Signorini, è «un fondamentale elemento di forza delle finanze pubbliche italiane». Secondo Bankitalia, «l'impatto previsto» dai provvedimenti «inclusi nella Manovra» è «elevato; la stima del governo presuppone che i valori dei moltiplicatori delle misure espansive siano superiori a quanto generalmente stimato per l'Italia e che le misure delineate forniscano uno stimolo all'attività già fin dai primissimi mesi dell'anno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *