Benetton deve pagare al Fisco 2,7 milioni di euro

Redazione
31/01/2011

Il gruppo Benetton dovrà pagare all’erario 2,7 milioni di euro tra Irpeg, Irap e sanzioni per il 2003, per aver...

Benetton deve pagare al Fisco 2,7 milioni di euro

Il gruppo Benetton dovrà pagare all’erario 2,7 milioni di euro tra Irpeg, Irap e sanzioni per il 2003, per aver ingiustamente dedotto dei costi sostenuti nei confronti di due società dell’isola di Man, in Inghilterra, noto paradiso fiscale. La Commissione tributaria regionale di Venezia, a cui la società aveva fatto ricorso, ha confermato così il giudizio della Commissione tributaria di Treviso del settembre 2009. La notizia è arrivata nello stesso giorno in cui il gruppo ha firmato a Nis, nel sud della Serbia, un accordo per la realizzazione di una fabbrica di produzione che nei prossimi quattro anni impiegherà 2.700 dipendenti, con un investimento che ammonta a 43,2 milioni di euro.
A insospettire i funzionari dell’Agenzia delle Entrate, la particolare «organizzazione» dei presunti intermediari. Solo un fax a simulare lo svolgimento di una attività economica. Quelle che dovevano essere vere e proprie società attrezzate, sono in realtà scatole vuote senza un’effettiva operatività. Difficile anche solo risalire all’esatta compagine proprietaria, dato che operavano in Paesi «non collaborativi» con le Autorità tributarie italiane. E i giudici tributari hanno confermato i loro dubbi. Non è escluso che il gruppo di Ponzano Veneto (Treviso), che non ha ancora commentato la notizia, intervenga nei prossimi giorni dopo aver approfondito l’analisi della sentenza con i propri legali.