Berlino: «Grecia in euro? Vogliamo che resti»

Redazione
20/08/2012

Il governo tedesco vuole che la Grecia rimanga parte dell’euro e lavora per questo. Lo ha detto lunedì 20 agosto...

Berlino: «Grecia in euro? Vogliamo che resti»

Il governo tedesco vuole che la Grecia rimanga parte dell’euro e lavora per questo.
Lo ha detto lunedì 20 agosto il ministro degli esteri Guido Westerwelle a Berlino dopo una bilaterale con l’omologo greco Dimitrios Avramopoulos (leggi: Gli aiuti della Grecia passano da Berlino).
«È stato uno scambio in spirito di amicizia e un incontro caloroso», ha fatto sapere .
La Germania sembra aver teso la mano: «L’Europa è un destino comune», ha aggiunto Westerwelle. «Noi dobbiamo respingere il populismo antieuropeo in Europa e nei nostri reciproci Paesi».
SUPERARE LA CRISI INSIEME. «Sono d’accordo sul fatto che la più grande minaccia oggi sia il populismo», ha ribadito Avramopoulos. «Dobbiamo superare la crisi dell’eurozona insieme e uniti». 
Nonostante tutto però secondo Berlino «non è possibile dal punto di vista del governo tedesco un sostanziale ammorbidimento degli accordi presi» ma si aspetta «il rapporto della Troika Ue-Bce-Fmi». È necessario che «le riforme per quanto difficili siano portate avanti in modo coerente».
Quindi l’affondo di Avramopoulos: «Le politiche di austerità non bastano».