Nunzia Vobis

Liberi ma poco Uguali: Grasso solo al comando

Liberi ma poco Uguali: Grasso solo al comando

20 Gennaio 2018 08.00
Like me!

Il meglio del peggio della settimana.

RAGGI GAMMA. La sindaca di Roma attacca il premier: «Gentiloni mi dia i poteri: per governare Roma servono i poteri e non le chiacchiere prima del voto».

LA GUERRA DI PIERO. È già scontro tra Pietro Grasso e Laura Boldrini. Per Liberi e Uguali si apre la questione della leadership ed è proprio il presidente del Senato a lanciare una bordata. Alla domanda di Maria Latella sulla chiusura della Boldrini ad alleanze con i 5 stelle, Grasso risponde senza esitazioni: «La Boldrini? Nessun problema, la comprendo. Ma decide qualcun altro, decido io».

BASIC INSTINCT.

LATTE MACCHIATO. Si allarga l'allarme per i casi di salmonella dovuti ad alcune partite di latte in polvere per bambini prodotti dalla Lactalis: le nazioni coinvolte sarebbero almeno 83 e sono state ritirate 12 milioni di confezioni del prodotto.

SCONTRO FRA TITANIC. Nonostante i sondaggi non siano clementi per nessuno dei due leader, la campagna elettorale, secondo molti opinionisti tv, si sta 'combattendo' tra Berlusconi e Renzi.

IL DIAVOLO SI VEDE DAI BAVAGLI. Bavaglio dell'Agcom agli opinionisti in tivù che non le mandano a dire: «Sono norme inapplicabili», secondo Bianca Berlinguer. Più duro Formigli: «Si trattano i telespettatori come bambini che non capiscono nulla». Per Giletti sono «il frutto di pressioni politiche», mentre per la Merlino e la Panella sono «inaccettabili e surreali». Pià convinto Porro: «La normativa? Non verrà mai applicata».

AUTOR OPUS LAUDAE. La sindaca Raggi ne è certa: «Io come voto mi sono data un 7 e mezzo perché troviamo cadaveri dietro ogni porta che apriamo».

MINISTERO BUFFO. La premier britannica, Theresa May, ha annunciato la nomina di un ministro per la Solitudine per affrontare quella che ha definito «la triste realtà della vita moderna» che colpisce milioni di persone.

L'ERBA DI CASA MIA. «Nella mia casa in Sardegna ci sono molte piante, ficus, rose. E anche erbe medicinali. Molti anziani e studenti sardi vengono a visitarle. Tra queste erbe c'è pure quella del viagra… ma l'hanno presa tutta, non ne è rimasta un filo…», ha spiegato Berlusconi a un attonito Nicola Porro, in diretta a Matrix.

MISSING IN ACTION. «Quel Renzi che appoggiavo non lo vedo da un po' di tempo», ha spiegato l'amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne.

COME UN MOSCOVICI NEL LATTE. «Il voto italiano un rischio politico per l'Unione europea»: il commissario agli Affari economici della Ue Pierre Moscovici ha abbandonato la tradizionale diplomazia dei vertici europei ed è entrato di petto nel dibattito politico italiano.

MONDO IN FAME. «Sempre più spesso, quando viene svaligiato un appartamento, i ladri cercano, prima che la cassaforte, il frigorifero. Vuol dire che sono persone alla fame. E chi è alla fame può fare qualsiasi cosa», twitta Berlusconi.

PORK CONDICIO. «Mi spiace che la campagna elettorale abbia spinto Giorgia Meloni a rilanciare l'immagine di un maiale in strada. La politica dovrebbe essere altro. Abbiamo scoperto che quel il maiale è di proprietà di un membro della famiglia Casamonica che ha ammesso alla polizia locale di averne perso il controllo il giorno precedente», ha ribattuto la sindaca Raggi alla leader di FdI, Giorgia Meloni.

ROMANZO DI UN GIOVANE POVERO. Il candidato premier del M5s, Luigi Di Maio, intervistato da Corriere Live: «Non mi vergogno di aver fatto lo steward allo stadio. Lo facevo in tribuna autorità, accoglievo i vip. E lo facevo anche a un livello buono».

VIALE DEL TREMONTI. Secondo i rumors, Berlusconi avrebbe 'silurato' dalla lista di Forza Italia anche uno dei suoi fedelissimi, Giulio Tremonti, che con ogni probabilità non siederà in Parlamento nella prossima legislatura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *