Berlusconi: «Otto pronti a passare con me»

Redazione
17/12/2010

«Altre otto persone sono pronte a passare con me». Lo ha raccontato Silvio Berlusconi la notte del 15 dicembre, intrattenendosi...

Berlusconi: «Otto pronti a passare con me»

«Altre otto persone sono pronte a passare con me». Lo ha raccontato Silvio Berlusconi la notte del 15 dicembre, intrattenendosi fino a tardi con i giovani del Partito popolare europeo (Ppe), a margine dell’incontro di Bruxelles tra capi di Stato e governo per decidere il futuro delle misure anticrisi del continente.
Baldanzoso e sicuro di sé, Berlusconi ha voluto ribadire che gli altri leader europei lo «hanno festeggiato tantissimo, come fossi stato sulla luna». Incalzato dai cronisti, il premier italiano ha poi aggiunto di non poter rivelare i nomi degli otto parlamentari in questione. «Lo capite anche voi che chi era salito su un treno destinazione terza gamba del centrodestra si è poi trovato con una destinazione a sinistra».
Il primo ministro non ha rinunciato quindi a una delle sue tipiche battute: «La società anagrammatica italiana mi ha inviato l’anagramma del mio nome. Silvio Berlusconi: unico boss virile», ha raccontato ridendo alla platea.